Utente 181XXX
Salve, sono una donna di 34 anni, che non ha mai avuto gravidanze. Da due anni tengo sotto controllo una cisti ovarica, che è rimasta di dimensioni (3 cm) e forma invariati fino a questo settembre e che il ginecologo ha quindi ritenuto fino a quel momento 'innocua'. Ne riporto la descrizione data da chi ha effettuato l'ecografia: "formazione cistica a partei regolari e contenuto fluido omogeneo in sede paraovarica destra dalle dimensioni di 26x19 mm". Nell'ultima ecografia è stato invece riscontrato all'interno della cisti un gettone solido. Ho fatto i marker tumorali (negativi) e un'ecografia transvaginale con ecodoppler (da cui risulta che la cisti non è vascolarizzata). Il ginecologo mi ha suggerito di procedere con l'intervento per la rimozione della cisti, in modo da poter cercare subito dopo una gravidanza. Mi chiedevo se nel mio caso la medicina alternativa,in particolare l'omeopatia, potesse essere d'aiuto oppure se l'intervento a questo punto è la sola strada consigliabile. Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se gli specialisti che ha consultato ritengono ancora si tratti di cisti innocua (da come scrive non si comprende chiaramente) e dalla quale prescinda la possibilità di procreare, può sicuramente tentare una terapia medica omeopatica che miri alla riduzione della stessa posticipando l'eventuale intervento chirurgico.

Cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la risposta. La cisti è per il momento ritenuta innocua e da tenere sotto controllo. Però, nel caso desiderassi avere una gravidanza a breve, sarebbe consigliabile rimuoverla chirurgicamente. Io vorrei affidarmi all'omeopatia prima di procedere direttamente con l'intervento ma allo stesso tempo ho paura di non risolvere il problema in tempi utili per affrontare una gravidanza in tranquillità.