Utente 102XXX
Salve sono una ragazza di 24 anni che da circa un mese e mezzo ha iniziato a frequentare la palestra per perdere qualche chiletto di troppo.
Da circa due settimane ho iniziato ad utilizzare il tapiroulant con lo scopo di fare fiato e dopo una camminata media imposto sempre la frequenza che mi permette di fare una corsetta lenta ma non avendo abbastanza fiato mi sono imposta di iniziare gradualmente con soli 2 minuti anche perchè non ho mai corso prima d'ora.
Ieri ho acquistato un cardiofrequenzimentro per valutare una serie di cose ed oggi l'ho testato per la prima volta. Mi sono però accorta che in soli 2 minuti di corsetta lenta avevo il battito cardiaco che sfiorava i 180 e mi sono un pò spaventata.
Premetto che quando avevo 15 anni sono dovuta ricorrere a varie visite cardiologiche per dolori al petto ma risultò che derivava tutto dallo stress infatti in vacanza o nei periodi di relax stavo bene ma in compenso mi fu detto che avevo un leggero soffio al cuore che però non era nulla di grave, innocuo.
Posso stare tranquilla? Potrebbe questo valore essere così alto solo perchè non ho mai corso in vita mia ed ora sto mettendo a dura prova tutto l'organismo? Con il passare del tempo migliorerà o servono ulteriori accertamenti?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
In effetti una frequenza cardiaca di 180 battiti al minuto raggiunta dopo soli due minuti di minimo sforzo è meritevole di un approfondimento.
La prima cosa da escludere (ed è anche la più probabile) è un malfunzionamento del cardiofrequenzimetro.
Se non fosse così, è necessario eseguire un elettrocardiogramma a riposo, integrato (qualora il collega cardiologo lo ritenesse opportuno) da un test da sforzo o da un aregistrazione ECG Holter.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 102XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottor Fedi, le rispondo solo ora ed in effetti ho purtroppo constatato che il cardiofrequenzimetro era difettoso infatti qualche giorno successivo i valori dei battiti anche sotto sforzo si aggiravano dai 40 ad un massimo di 60 nonostante stessi facendo molta fatica ed a volte non li segnava neppure. Acquisterò un nuovo cardiofrequenzimetro e terrò sotto controllo i battiti, in caso fossero alti ugualmente farò una visita cardiologica.