Utente 195XXX
da 2 mesi a questa parte sistematicamente tutti i giorni ho un leggero formicolio alle dita della mano destra escluso il mignolo, questo fastidio si manifesta maggiormente nelle ore notturne fino a causare il risveglio.
faccio l'elettricista da 10 anni ormai con la conseguenza di utilizzare svariati attrezzi.
visto che di notte il fastidio è passato dal formicolio al completo addormentamento della mano mi son deciso dopo aver consultato il mio medico di sottopormi all'esame elettromiografico.
questa è la diagnisi:
abduttore breve del pollice destro:reclutamento di unità motorie di tipo interferenziale alla contrazione muscolare volontaria massimale.
la velocità di conduzione motoria massima del nervo mediano destro nel trattogomito-polso è nella norma (60,9m/s) con tempo di conduzione distale (tratto polso-abduttore breve del pollice) nella norma (4,0 m/sec x 5.5 cm) e risposta M alla stimolazione distale di normale ampiezza (10,3 mV)
la velocità di contuzione sensitiva ortodromica del nervo mediano destro è ridotta nel tratto III dito-polso (38,2 m/s mentre è nella norma nel tratto polso-gomito(61,8 m/s), con potenziale evocato sensitivo alla derivazione distale di normale ampiezza (9,9 µV)
la velocità di conduzione sensitiva ortodromica del nervo radiale destro è nella normqa nel tratto I dito-polso (51,7 m/sec) con potenziale evocato sensitivo di normale ampiezza (10,4µV)

CONCLUSIONI:
reperti elettrofisiologici indicativi di lieve ( a carico delle sole fibre nervose sensitive) sofferenza nei tratti distali del nervo mediano destro, verosimilmente da "entrapment" al polso (sindrome del "tunnel carpale")

al più presto mi recherò da un chirurgo della mano ma la cosa che vorrei sapere e se dovrò sottopormi ad un intervento chirurgico o meno.

grazie per la cortese attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
160798

Cancellato nel 2016
Buonasera,
da quanto letto lei soffre di una forma di intrappolamento del nervo mediano nel contesto del canale del carpo (sindrome del tunnel carpale).
in questi casi si possono intraprendere tre strade:
1) prima strada: monitoraggio clinico associando terapia anti-infiammatoria orale (es: blandi cortisonici), unita a neuroprotettori
2)seconda strada: unire alla terapia orale una terapia infiltrativa in loco con blando cortisonico
3) apertura del canale del carpo per via chirurgica: intervento di routine nei reparti di ortopedia che si esegue in regime ambulatoriale o day hosital.
la decisione sarà presa dal collega e da lei in base alle sue aspettative e soprattutto dalla clinica.
A sua disposizione
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio per la tempestività.
mi chiedevo: se deciderò di operarmi quanto saranno i tempi di recupero?
se fosse lei al mio posto cosa farebbe????
[#3] dopo  
160798

Cancellato nel 2016
se il fastidio è estremamente accentuato l'intervento in regime ambulatoriale sarebbe una soluzione ottimale. Piccolo taglio sul palmo della mano (circa 1,5cm in anestesia locale. i tempi di recupero sono circa 30 giorni.
buonaserata
[#4] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
grzie
[#5] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
buona sera dottore, oggi pomeriggio sono stato visitato dal chirurgo, dopo avermi visitato mi ha diagnosticato come a detto lei la sindrome del tunnel carpale aimè anche alla mano sinistra, mi ha consigliato di operarmi, il problema è che la lista di attesa per l'operazione in ospedale è alquanto lunga tipo un anno mentre per via ambulatoria i tempi si abbreviano tipo 3 mesi, nel frattempo la dottoressa mi ha prescritto questa cura:
lycara75 1 compressa al di per 5 giorni successivamente 2 compresse al giorno per 60 giorni.
destior 1 compressa al giorno per 60 giorni
la cosa che mi chiedevo dopo aver scoperto il prezzo del secondo farmaco è se quest'ultimo il suo impiego è di conseguenza al primo o è del tutto indipendente.
la ringrazio per la cortese attenzione
[#6] dopo  
160798

Cancellato nel 2016
La cura consigliata è data per le sindromi radicolari, cioè da irritazione nervosa come nel suo caso.
le daranno un miglioramento sintomatologico per sopportare i mesi prima dell'intervento.
Associ questa terapia ad un blando anti-infiammatorio per qualche giorno.
Stia tranquillo e sereno,
Cordiali saluti