Utente 195XXX
Gentili medici,
da circa 3/4 mesi soffro della comparsa di alcune macchie rosse di varie dimensioni sul glande e sul prepuzio.
La loro presenza non è continua, ma tali macchie recidivano, e non riesco nè a capirne l'origine nè tantomeno a risolvere il problema.
Quel che ho potuto notare è che la loro comparsa avviene sempre a seguito dell'eiaculazione, della minzione o della defecazione (in quest'ultimo caso la loro comparsa mi pare più violenta). Inoltre, in alcuni casi, a seguito della minzione ho riscontrato la perdita di alcune gocce che all'apparenza sembrano urina (sensazione peraltro piuttosto fastidiosa).
Preciso che tali macchie non provocano il minimo dolore nè bruciore.

Poco dopo i primi episodi, la mia compagna ha avuto un'infezione da herpes virus, correttamente diagnosticata dal suo ginecologo e curata (ho seguito anch'io una cura preventiva).
Nel frattempo ho effettuato gli esami delle urine e fatto analizzare i tamponi uretrali (3 campioni), risultando negativo ai controlli.
Di recente, sempre la mia compagna ha avuto un'infezione da candida. Il parere del suo ginecologo è che anche la comparsa delle mie macchie dipenda da tale micete. Abbiamo seguito entrambi la cura prescritta (nel mio caso 1 compressa di Elazor da 100 mg al giorno per dieci giorni). Ho terminato ieri la terapia, ma questa mattina ho avuto l'ultimo episodio.

Quale può essere quindi la causa di queste macchie?

Grazie per la cortese attenzione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

La descrizione che fa del suo caso dovra' essere valutata dallo specialista del settore quale il dermo-venereologo per la convalida o l'esclusione di una possibile balanopostite di natura da determinare (ce ne sono tante)

Nel frattempo utile non applicare nulla e astenersi dai rapporti sessuali in virtù della potenziale e generica trasmissibilita' di alcune forme.

Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottoressa,
fermo restando che domani andrò a prenotare la visita specialistica, la domanda che mi sorge spontanea è:

è possibile che nonostante gli esami che ho sostenuto finora siano risultati negativi a chlamydia, batteri gram positivi e altri batteri e funghi comuni (miceti compresi, al che mi chiedo come le macchie possano dipendere dalla candida come ha sostenuto il ginecologo della mia compagna), io abbia contratto un'infezione di cui non siano rimaste tracce nei campioni? esistono altre cause batteriche che per ora non sono state analizzate o è più probabile, visti i risultati degli esami già sostenuti, che l'origine del problema sia di natura dermatologica?

La mia preoccupazione è più che altro rivolta verso la mia compagna, alla quale non vorrei trasmettere la causa del mio problema.

Grazie per l'attenzione.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Consideriamo che una balanite può avere tante cause spesso non infettive! Non per forza si parla di infezioni quando esiste un quadro patologico a carico dei genitali, anzi!

Cordialità