Utente 195XXX
Buon giorno,
sono una ragazza di 27 anni, passo molto tempo alla scrivania per lavoro ma faccio anche lunghe passeggiate e nuoto nel tempo libero.
Da qualche tempo ho dei formicoli in varie parti delle gambe, sia mentre sto seduta che mentre cammino. Contemporaneamente poi avverto una sensazione di prurito, molto difficile da calmare.
Dopo le mie passeggiate, le gambe rimangono fredde (quasi congelate), anche se si sono mosse parecchio.

Grazie, a chi posso rivolgermi?
[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.ma Utente

Direi che la prima persona da contattare sia il Suo medico di Medicina Generale. Un esame clinico è indispensabile. E' necessario osservare il colorito della pelle, la responsività ad alcuni stimoli tattili, la valutazione dei Suoi polsi (sì ci sono polsi anche sulle gambe) e, se è bravo, anche la misurazione della pressione arteriosa delle Sue gambe (gli sfigmomanometri hanno dei bracciali per coscia che possono essere applicati in pochi secondi). Sarebbe anche opportuno valutare i Suoi riflessi rotuleo e Achilleo.

A una prima impressione, molto rozza, i Suoi formicolii potrebbero essere dovuti a una prolungata compressione di alcune radici nervose che, nelle lunghe permanenze in posizione seduta, possono causare il dusturbo.

Il prurito farebbe pensare a un problema di circolazione locale ma è molto poco specifico. Confermo la necessità di un esame clinico.

Saluti