Utente 124XXX
Cari medici di medicitalia, sono un ragazzo di 29 anni che ha sofferto di stati d'ansia e ancora a volte mi prendono. Questa mattina mi è successa una cosa un pò particolare ovvero dopo aver preso un caffè e fatto una passeggiata di 200 metri ho avvertito un dolore al petto dal lato sx e sono entrato in stato di allarme tanto è che pensavo sempre al dolore al petto ed ero teso. Mi sono recato al P.S. intorno alle 10 di stamane ma mi sono arreso a cause dei numerosi pazienti. Alle 11:00 sono andato via con questo dolore che poi pian piano è andato via. Sono andato dal mio medico e misurata la pressione 115/70 ha detto che potrebbe essere un possibile spasmo gastroesofageo dovuto dal caffè a stomaco vuoto. Ora la domanda che vi pongo è: è possibile che stamane stavo per avere un infarto o un'angina? Ultimamente ho avuto due casi con pressione intorno a 150/70 ma diciamo che ero un pò arrabiato e quindi magari più alta. Ho anche fatto un ECG in ospedale tre mesi fa ed era negativo. Devo rifare l'Ecg?
Tuutora ho un pò di fastidio al petto lato sx.
Sono un fumatore incallito circa 40 al giorno.

Attendo sue notizie e spero di ricevere delle risposte da parte vostra.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Non sembra trattarsi di un sintomo riferibile ad un problema cardiaco, tanto più che il Suo medico non ha ritenuto opportuno approfondire con accertamenti specifici.
Comunque, deve essere consapevole che se continua a fumare (e così tanto!) le probabilità di provocarsi prina o poi una patologia cardiaca aumentano vertiginosamente.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio vivamente per la sua celere risposta. Forse non avrà nessuna rilevanza ma io ancora ho questo dolore al petto dal lato sx tuttora e intorpidimento alla mano sx. Credo anche io da ignorante che non si possa più trattare di dolore cardiaco dato che sono trascorsi 5 ore (almeno credo).

Se vuole mi può rispondere ulteriormente anche se prima ho dimenticato di dire che il mio medico è nuovo e non mi conosce tanto bene perchè quello precedente è andato in pensione.
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Come Le ho già risposto prima, non credo si tratti di un dolore riferibile al cuore, e ciò naturalmente con i limiti di un consulto a distanza.
Se il disturbo dovesse persistere, ritorni dal medico di base e si faccia ricontrollare.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Grazie ancora farò come ha detto.

Le auguro buon lavoro e buona serata!!!