Utente 195XXX
Egregio dottore,
ho 45 anni, maschio, non fumatore, non bevitore, normopeso, fino a poco tempo fa sportivo non agonista (1h15’ di pugilato x 3-4 volte a settimana). Durante l’allenamento raggiungevo spesso (e superavo) la frequenza cardiaca massima perla mia età.
Durante i controlli medici annuali, tre anni fa durante il test al cicloergometro è comparso un blocco di branca destro frequenza dipendente, non accusavo tuttavia nessuna sintomatologia. L’Holter H24 confermava il BBDx e null’altro. Ecocolordoppler normale. Ho continuato a fare sport normalmente.
Al controllo annuale successivo, il cicloergometro evidenziava di nuovo il BBDx mentre l’Holter ha evidenziato due BAV di grado 2° tipo I notturni. Anche in questo caso non accusavo nessuna sintomatologia. Ecocolordoppler normale. Sono stato sottoposto a studio elettrofisiologico, che all’epoca ha dato risultati normali. Ho continuato quindi a fare sport senza problemi.
Lo scorso anno, durante una sessione di allenamento, ho avuto una tachicardia che si è protratta per una decina di secondi, che mi ha lasciato senza fiato, costringendomi ad interrompere l’allenamento. Il controllo al cicloergometro ha confermato il BBDx, mentre l’Holter, che ha raccolto anche i dati anche sotto sforzo, ha evidenziato episodi di BAV notturno e molte extrasistole isolate. Ecocolordoppler normale. Ho continuato a fare sport ed un’altra volta si è presentata la tachicardia.
Quest’anno c’è stato un ulteriore peggioramento, sono ancora in attesa di fare i controlli, ma ho purtroppo dovuto interrompere l’attività sportiva, in quanto non riesco a resistere al carico dell’allenamento, mi basta fare qualche rampa di scale per andare in affanno (tenga conto che fino a gennaio il mio stato di allenamento era superiore a quello dei ventenni che frequentano la palestra) e subito si presentano extrasistole (reputo io che siano tali). Praticamente adesso ho il terrore di fare il più piccolo sforzo perché subito sento dei “colpi” al petto che poi mi lasciano con un accentuato senso di malessere. Una mattina ho avuto un principio di svenimento (mi si è offuscata la vista). Vorrebbe gentilmente fornirmi un suo parere? Ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Penso che lei dovrebbe eseguire molto frequentemente un Holter cardiaco, dal momento che vi e' stata una progressione dei disturbi della conduzione, dapprima BBdx poi BAV 2+ gradio tipo 1.
L'episodio pre-sincopale che ha presentato puo' suggerire l'esecuzione di un nuovo studio elettrofisologico, anche perche' da una parte lei presenta disturbi della conduzione non indifferenti, dall'altra aritmie ipercinetiche che consiglierebbero l'assunzione di farmaci che non penso lei si possa permettere dati i disturbi della conduzione.
(sindrome tachi- bradi).
Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org