Utente 156XXX
Mio figlio di 17 anni,ha scariche diarroiche ogni giorno accompagnate da dolori addominali e gonfiore da circa un anno.Il nostro medico di base ci ha sempre consigliati di andare avanti con fermenti lattici, risultati inutili.Da una visita dal gastroenterologo ci è stato consigliato di controllare le intolleranze alimentari.Analisi fatte su sangue non hanno rivelato nè problemi di celiachia, nè intolleranze al latte(da piccolo è stato intollerante fino a 2 anni),nè all'uovo. Siamo stati da un nutrizionista che ha effettuato degli esami per le intolleranze un po strani:gli ha fatto mettere in tasca una fiala con del liquido e gli faceva stringere le dita. inseriva altre fiale all'interno della mano e se le dita si aprivano era intollerante a quel alimento.COnclusione è risultato intollerante a tanti alimenti ,da qui una dieta da seguire, senza molti risultati.Chiedo gentilmente secondo il suo parere,è sicuro questo tipo di esame? Cosa gli provoca questi problemi? Deve continuare con la dieta?
Elenco alimenti risultati intolleranti:
Lievito di birra, mais, zucchero bianco,carni suine,banana, kiwi,cipolla,ceci,patate,piselli,latte,ricotta, mozzarella(nella dieta il medico ha inserito i formaggi).
La ringrazio e le auguro buona serata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Non esiste nessuna pubblicazione scientifica che sostiene un esame fatto così. Può abbandonare la dieta perchè non ha nessuna ragione di essere eseguita.
Potrebbe trattarsi di un'alterazione della motilità intestinale come la sindrome dell'intestino irritabile.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la tempestiva risposta,
le chiedo come posso risolvere il problema?
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Eventualmente attraverso un consulto dal suo medico o da un gastroenterologo. Eventualmente con un farmaco che agisce sulla motilità intestinale.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Siamo stati da un gastroenterologo il quale ci ha consigliato il ricovero in ospedale per esami piu' approfondidi. Durante questo ricovero dagli esami del sangue è risultato tutto ok anche la ves, l'unico esame non ottimale è la ferritina chè risulta 30.Ha fatto la gastroscopia ed è ok,l'esame parassitologico è negativo, il sangue occulto nelle feci è neg. la calprotectina fecale è di 496, quindi alta.La colon non sono riusciti a farla perchè, a causa del suo intestino contorto, sentiva dolore anche con una buona dose di anestetico,infatti è quasi svenuto durante l'esame e hanno dovuto interrompere.IL gastroenterologo insisteva per ripeterla in anestesia totale ma poichè ci siamo spaventati da un eventuale rischio perforativo, abbiamo rifiutato. Lei cosa ne pensa? Grazie.
Cordiali Saluti
[#5] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Se fosse necessario ripetere la colonscopia potrebbe farla in sedazione profonda. Rischio di perforazione uguale a zero.
Ha fatto bene eseguire gli esami e ha escluso una patologia organica.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
Aggiornando la situazione di mio figlio, il gastroenterologo mi ha fatto inviare i vetrini della gastro al dipartimento di medicina interna dell'università la sapienza di roma perchè sospetta il crohn, siamo in attesa di risposta. Il mio dubbio è se sia possibile sapere da questi vetrini della gastro questa diagnosi?La ringrazio e le auguro una buona serata.
[#7] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Potrebbe essere possibile se ci sono delle alterazioni tipiche.
Cordiali saluti