Utente 145XXX
Buongiorno,
Vorrei gentilmente avere un parere riguardo all’indice di rischio del colesterolo.
Ho 37 anni,da circa 1 anno prendo TRIATEC da 5mg al mattino perché iperteso ed ho fattore di rischio elevato dato che mio papà ha avuto un infarto in giovane età.
Nell’ultimo periodo,anche a seguito di forte stress,i mie valori pressori si sono nuovamente alzati (specialmente la minima con media 100/135) ed inoltre mi sono ricomparse (ne soffrivo prima del Triatec),diverse aritmie (circa 10 al gg prevalentemente sotto sforzo).
Ecocardio e ECG non hanno rivelato anomalie,ma data la componente ansiogena,la mia cardiologa mi ha raddoppiato il Triatec mattutino (quindi 10mg) integrandolo anche con il Verapamil 120mg da prendere la sera.
Inoltre dopo un po’ di titubanze,mi ha anche prescritto della Simvastatina per il colesterolo da prendere alla sera.
Avendo valori di colesterolo totale a 220,hdl a 50 e trigliceridi a 90,mi chiedevo se non è forse eccessivo prendere già alla mia giovane età le statine od invece sarebbe comunque consigliabile?
Grazie per la cortese risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
i suoi livelli di colesterolo, effettivamente, non sembrano tali da doverla sottoporla già all'utilizzo di una statina, semmai andrebbe effettuata una corretta dieta alimentare e una adeguata attività fisica. Ne parli anche al curante.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la veloce e cortese risposta.
saluti