Utente 195XXX
Gentili Dottori, sono un ragazzo di 24 anni e ho effettuato un intervento di circoncisione totale per fimosi non serrata il 28/12/2010, assumendo per 3 giorni dall'operazione antibiotico per via orale, cortisonchemicetina da spalmare sui punti per 8 giorni e lavaggi con steridrolo per 12 gg. Ho avuto perdite di sangue per alcuni giorni e dopo 3 era comparso un edema decisamente vistoso che a tutt'oggi non è scomparso, nè diminuito, e NON mi è mai stato prescritto alcunchè per aiutarne lo sgonfiamento. Ho consultato altri 2 urologi/andrologi: il primo 12 giorni fa mi ha prescritto ANONET liquido (antimicotico) per delle chiazzette biancastre che si stavano formando, presumibilmente candida, ma nulla per l'edema. Il secondo, consultato 5 giorni fa, mi ha consigliato di fare impacchi di acqua borica per 10 giorni per il solo edema.
1) Mi chiedevo: quanto possono essere utili tali impacchi? Sono fattibili in concomitanza all'uso di ANONET (che in effetti pare stia agendo almeno sulle chiazze)?
2) Dato che dovrò comunque rifare un intervento (un'incisione verticale, a causa della sutura troppo stretta che "soffoca" il glande in erezione) vorrei sapere, qualora l'edema persistesse, se è asportabile chirurgicamente, tenendo comunque conto del fatto che in erezione la pelle dallo scroto al glande è ora molto tesa.
3) In quest'ultimo caso si tratterebbe a tutti gli effetti di una nuova circoncisione, o sarebbe meno invadente?
Ringrazio dell'attenzione e porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
nella situazione che ci descrive sono possibili diverse strategie chirurgiche, ma è pressochè impossibile dire quale sia la più opportuna nel suo caso: lo si può dire solo dopo una valutazione diretta.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettorer,

il sospetto che sia stata praticata una circoncisione inadeguata viene dalla necessità di rifare una incisione.
In questi casi si ripropone una situazione simile ad una parafimosi, con edema, dolore e difficoltà-impossibilità a scoprire il glande
ne riparli con il suo chirurgo
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Ringrazio i dottori dello staff per le celeri e gentili risposte.
Per quanto riguarda gli impacchi di acqua borica per far sgonfiare l'edema? Li consigliereste a due mesi dall'intervento? Ritenete che siano utili pur in presenza di una circoncisione "stretta"?
Cordiali saluti.