Utente 974XXX
Buongiorno,

ho 30 anni, e fino a 3 mesi fa ho sempre goduto di ottima salute. Mai interventi, mai medicinali, mai nulla, fino a quell'infausta giornata in cui, durante una gara di corsa (sono triathleta agonista), mi sono ritrovato con una pretrombosi retinica in un occhio. Ora l'occhio sta seguendo il suo corso e sta migliorando, tuttavia mi rimane un dolore, che a detta dell'oculista non puó essere legato alla trombosi retinica (che di per se é asintomatica), al retro dell'orbita, e anche sopra l'occhio, a volte alla tempia e a tutto l'emicranio. Inoltre, abbassando la testa in avanti (ad esempio per mangiare) o ruotandola, me la sento girare. Questo non era mai successo prima... ovviamente sono spaventato a morte.

Ho chiesto al mio medico curante di farmi fare una rmn alle orbite, dalla quale non é risultato nulla ("normale il segnale delle vene oftalmiche, normale il chiasma ottico, ecc. ecc."). Gli esami del sangue pure escludono qualsiasi patologia.

Questa mattina sono andato da un neurologo, che mi ha prescritto una rmn all'encefalo con mezzo di contrasto e una angio rmn intracranica (arteriosa e venosa). Cosa mi devo aspettare? Che al pari della trombosi retinica, ci sia stato a livello dell'encefalo un fenomeno analogo? Che mi sia nato un aneurisma? Se cosí fosse, la rmn alle orbite, che mostra comunque l'intero encefalo, non avrebbe giá dovuto rilevarlo? Volendo vi posso sottoporre questa rmn (ho tutto in formato digitale)?

Grazie mille anticipatamente per le vostre cordiali risposte. Saluti

fp
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mio caro amico
esegua ,per cortesia, gli esami prescritti
ma contatti anche un buon ematologo...
questa e' la soluzione