Utente 190XXX
Sono una ragazza di 31 anni, ho già scritto nella sezione di “ginecologia e ostetricia” e la dottoressa, cortesemente, mi ha consigliato un parere dell’andrologo. Le racconto la mia storia: convivo da due anni e da circa un anno io e il mio compagno stiamo cercando un bambino.
La ginecologa mi ha prescritto a maggio 2010 delle analisi di preconcepimento e mi ha consigliato di provare liberamente fino a settembre 2010. Nel mentre io ho effettuato, oltre alle analisi di preconcepimento, anche quelle tiroidee (16/10/10) con i seguenti risultati:
ft3 (immunometrico) 3,44 (1,80/4,20);
ft4 (immunometrico) 1,35 (0,8/2);
tsh (immunometrico) 1,43 (0,3/4,4).
Anziché provare fino a settembre abbiamo deciso di arrivare a dicembre facendo in data 17/12/2010 uno spermiogramma.
Indico i risultati dello stesso:
colore avorio volume 3 ph 9 aspetto lattescente viscosità nei limiti fluidificazione completa a 45’ corpi amilacei assenti conta nemaspermica 150.000.000 (20.000.000-80.000.000)
motilità a due ore:rettilinea veloce 40%, lenta 10%, discinetica 10%, immobili 40%;
motilità a 4 ore: rettilinea veloce 30%, lenta 10%, discinetica, 10% immobili 50%;
morfologia nemaspermica: forme tipiche 21%, atipiche 79%-leucoditi 3.000.000 (inf. a 1.000.000)-emazie assenti-cellule germinali 1.000.000 (assenti o rare)-zone di spermioagglutinazione rare-flora batterica scarsa quantità-vitalità a 2 ore 65% giorni di astinenza 5.
La ginec. consiglia la spermiocoltura per verificare che tipo di infiammazione sia. Indico i risultati:
germi isolati enterococco spp (50.000 ufc/ml)
Risultati alla mano la ginec. non si preoccupa dei valori del mio compagno e consiglia a me di fare i dosaggi ormonali a 3° e al 21° giorno di ciclo e a lui di ripetere lo spermiogramma a 3 giorni di astinenza. Indico i risultati al 3° giorno di ciclo:
prolattina (immunometrico) 4,3 (1,9/25);
fsh (immunometrico) 6,83 (fase follicolare 3/14);
lh (immunometrico) 8,76 (fase follicolare 1,1/11,6);
estradiolo 17 beta (immunometrico) 33,7 (fino a 160).
Aspetterò il 21° giorno e poi le indicherò i risultati.
Il mio compagno ancora non ha fatto lo spermiogramma, lo farà la prossima settimana.
La ginec. suggerisce poi la isterosalpingografia per vedere se le mie tube sono pervie.
Mi domando: non sarebbe meglio curare l’infiammazione del mio compagno visto che il dottore del laboratorio mi ha detto che con una cura antibiotica tutto si risolverà?
Cosa mi consiglia?
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
La sua ipotesi terapeutica non è da scartare.

Comunque prima bisogna sentire in diretta il vostro andrologo, non basta la consulenza ,anche se qualificata, della sua ginecologa, soprattutto per meglio definire la diagnosi e forse può risultare utile anche un'ecografia delle vie uro-seminali.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate sui corretti rapporti tra andrologo e ginecologo in un Centro di Procreazione Medicalmente Assistita, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/201-andrologo-ginecologo-devono-interagire-correttamente-infertilita-coppia.html .

Un cordiale saluto.