Utente 126XXX
Gentili dottori, vi espongo la mia situazione: sono una ragazza di 29 anni e da fine dicembre inizio a soffrire di dolori addominali molto forti e mal di stomaco. vengo portata al pronto soccorso dove mi viene fatta un ecografia ginecologica da cui compare solo policistosi ovarica, dai risultati del preievo del sangue viene esclusa anche un appendicite. mi rimandano a casa diagnosticando una semplice colica addominale. I dolori persistono in maniera piu lieve, faccio un ecografia addome completa dove pare tutto nella norma: fegato di dimensioni nei limiti, vene sovraepatiche di calibro e decorso regolare, colecisti in sede, pancreas di dimensione nei limiti, ad ecostrttura regolare, apparentemente esente da lesioni espansive nel suo contesto , milza di dimensione nei limiti, reni in sede. non evidenti immagini riferibili a calcoli in sede renale , ne segni di stasi urinaria. vescica ben distesa, apparentemente esente da immagini patologiche parietali ed intraluminali. Dal mio medico di base mi vengono prescritti altri esami: antiendomisio igA e igG: assenti - ANTICORPI ANTIGLIADINA(IgA) 2,2- ANTICORPI ANTIGLIADINA IgG 4,2 - Ab TRANSLUTAMINASI (IgA)2,2- Ab TRANSGLUTAMINASI Igg 2,1- amilasemia 78 - lipasemia 65. intanto ho eseguito anche una gastroscopia da cui risulta un eritema gastrico. a disanza di piu di 2 mesi in miei dolori addominali persistono, ogni giorno. li curo con pantopan 40 e spasmomen somatico 20. sto iniziando a pensare di avere qualcosa al pancreas. dall' ecografia si sarebbe visto se ci fosse stato un tumore al pancreas? e i valori della lipasemia sono nella norma? non so piu cosa pensare. vi chiedo un parere. grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
L'amilasi e' normale; la lipasi probabilmente anche, ma questo dipende anche dal tipo di misurazione effettuata quindi e' bene che porti il referto al suo Medico per averne la certezza. Per il resto non mi pare che vi siano motivi di particolari preoccupazioni, anche se e' ovvio che sara' meglio risolvere il problema dei suoi disturbi addominali alla radice ed evitare cosi' l'utilizzo di farmaci come lo Spasmomen, che coprono i sintomi senza curarne le cause.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
grazie dott. spina per la sua celere risposta, ma le chiedo anche quali altri esami secondo lei dovrei effettuare per capire la causa dei miei continui disturbi. A quale specialista dovrei rivogere il mio caso? ad un gastroenterologo? grazie anticipatamente
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Di accertamenti mi pare ne abbia fatti gia' fin troppi: a questo punto e' senz'altro consigliabile contattare un Gastroenterologo.
Cordiali saluti