Utente 620XXX
Buongiorno,

sono un uomo, 41 anni, lavoro nel campo informatico come programmatore senior.

Seguo da circa 6 mesi un programma di recupero per due protusioni discali c4-c5 e c5-c6 che mi procurano da circa 2 anni rigidità, dolore scapolare e lievi fastidi ad entrambi gli arti superiori (non dolori). Il programma prevede dieta, 3 sessioni di nuoto a settimana e ginnastica posturale al mattino. Da circa qualche mese però, a fronte di un generale miglioramento delle altre sintomatologie legate alle protusioni, ho iniziato a notare un formicolio alla mano destra, particolarmente all'anulare, lievemente al medio, lievemente al migliolo. Pensavo fosse legato alla cervicale, difatti in particolari condizioni, muovendo il collo lateralmente il fastidio sembrava aumentare ma ho notato che il fastidio in effetti si è acuito da quando sto eseguendo lo stile dorso germanico in cui le braccia eseguono ampie circonduzioni. In pratica nella zona posteriore da sotto l'ascella destra al gomito destro, se sfrego con l'altra mano la zona, il fastidio (formicolio più sensazione di caldo e a volte la mano diviene fredda) aumenta senza però provocare dolore. Anche se sono in piedi, stazione eretta, ed eseguo ampie circonduzioni delle braccia, a destra sento come se qualcosa 'toccasse' o 'sfiorasse' questi nervi nel decorso del plesso brachiale provocando questi formicolii. Che posso fare ? Purtroppo già sono ansioso per le protusioni, ora si aggiunge anche questo, sono un pò a terra moralmente. Grazie degli eventuali consigli e/o indicazioni.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

è poco probabile che delle semplici protrusioni cervicali possano dare una sintomatologia neurologica all'arto superiore, anche se non lo possiamo escludere.

Molto più probabile, invece, che si tratti di un problema periferico (nervo ulnare al gomito ed eventualmente anche nervo mediano al polso).

Le consiglio di ridurre l'intensità di certa attività fisica per un pò di tempo e di farsi prescrivere dal medico curante una elettromiografia (EMG) agli arti superiori.

Se lo ritiene opportuno, mi dia notizie.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 620XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno dottore,

sono trascorsi diversi mesi dall'ultimo consulto e devo dire che la situazione è migliorata.

Sono dimagrito sino a giungere al peso di 78kg (sono alto 1.82 circa) ed i fastidi sono diminuiti anche in funzione del fatto che ogni giorno eseguo ginnastica cervicale e a corpo libero. Ho inoltre cambiato la postura in ufficio e cambiato radicalmente il modo di nutrirmi.

Assumo inoltre ogni giorno magnesio cloruro ed una alimentazione molto equilibrata.

I fastidi sono rimasti a dx, sono saltuari e molto legati al tempo.

Mi faccia sapere che ne pensa.

Grazie!
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

dato il netto miglioramento delle parestesie alle mani, aspetterei ancora prima di effettuare una EMG agli arti superiori.

Se i disturbi miglioreranno ulteriormente, bene.

In caso di peggioramento, invece, è opportuno farsela prescrivere dal medico curante.

Buona giornata.