Utente 181XXX
Gentili Dottori,
richiedo questo consulto per capire essenzialmente da dove partire nell'indagine relativa ad alcuni disturbi di salute che nel corso degli ultimi anni sono comparsi e a cui non sono mai riuscita a dare una risposta definitiva, anche se credo siano tutti ricollegabili ad un unico problema. Parto dal principio. circa sei anni fa in estate (periodo per me di particolare malessere)iniziai ad avere, durante la notte, strani formicolii agli arti superiori e inferiori. mi svegliavo più volte e l'unica cosa che riuscivo a muovere era il tronco, tanto che al mattino doveva sempre correre qualcuno in mio aiuto. più in generale da quel momento ho iniziato ad avvertire questi formicolii anche durante il giorno, mi basta ad esempio sollevare le braccia anche di poco per abbracciare una persona, che dopo pochi attimi mi si addormentano le mani. tornando a sei anni fa, consultai un neurologo che decise di farmi eseguire alcuni esami. Scintigrafia (negativa), RM senza mdc al tratto cervicale e lombare (risultato solo un bulging al tratto lombare) e capillaroscopia (e venne fuori la sindrome di raynaud,io ho sempre piedi e mani congelati)Restava da fare l'arteriografia ma onestam non me la sono sentita. Nel corso di questi anni non ho avuto più drastici episodi notturni come quelli appena descritti, tuttavia ho notato che a volte, in momenti di forte emozione o rabbia, oltre alle mani mi si addormentano anche le labbra. veniamo a tempi più recenti: il 13 gennaio dello scorso anno (ricordo la data perchè ho ricevuto una triste notizia) inizio a vedere flash con l'occhio destro. qualche giorno più tardi,oltre a scintillii e miodesopsie, sopraggiunge anche uno strano dolore. consulto diversi oculisti che diagnosticano fortunatam. solo uno slaminamento della retina. sul dolore però nessuno riesce a darmi indicazioni precise, mi hanno consigliato di tenere la pressione sotto controllo, qualcun'altro invece ha ipotizzato che i miei disturbi siano ricollegabili ad una ipotetica camera posteriore più piccola del normale.fatto sta che da qualche settimana mi si offusca la vista a destra.ma la cosa che più mi lascia perplessa accadrà nel luglio dello scorso anno. premesso che ho passato l'estate come al solito in presincope,(alternavo infatti momenti di lucidità a momenti in cui mi sentivo collassare nonostante io abbia assunto di tutto, gocce per la pressione, magnesio, potassio, ferro, supradin ecc),di ritorno da una gita in montagna,avverto forti mal di testa e il solito dolore all'occhio, domabili solo con toradol. nei giorni a seguire, esclusa la sclerosi multipla e la neurite con una RM cerebrale con mdc inizio a fare fisioterapia per le cervicali (preciso che l'rx delle stesse non ha rilevato nulla di anomalo). dopo 4 mesi di tranquillità, da qualche giorno ho dolori ai nervi delle braccia fino alle dita, lievi formicolii e una strana ritenzione idrica. preciso che sono microcitemica, carente però di transferrina.il calore peggiora i miei sintomi
[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
un'anemia, unita ad una pressione sistemica un pò bassa, può determianre alcuni sintomi descritti da lei, soprattutto nel periodo estivo.Ha fatto bene a sottoporsi a visita oculistica con esame del fondo oculare. Il fenomeno di Raynaud (da non confondere con la malattia di..), può dipendere da varie cause ed esso è un "epifenomeno",non un sintomo specifico.Quali altre indagini del sangue ha fatto?Come sa di avere una "strana ritenzione idrica? Che tipo di attività svolge,alimentazione?


Cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
intanto grazie per la risposta, Dottore.
premesso che non sono una tipa tonica (sono attiva quanto un bradipo)ho sempre avuto un fisico asciutto nonostante io abbia da sempre fatto poca attività sportiva, o meglio, la faccio in maniera discontinua, tanto per far contenta la mia coscienza!!!. devo ammettere perciò che sono rigida come una mummia! Da un mese a questa parte sto facendo nuoto quando mi è possibile. Lavoro in un grosso negozio di abbigliamento sito in un centro commerciale. sto in piedi cinque ore al giorno,svuotando le cabine e andando avanti e indietro, purtroppo non ci è consentito riposare neppure un attimo. in più in estate geliamo per via dell'aria condizionata e quando usciamo fuori la differenza è notevole, mentre in inverno accade esattamente il contrario. da circa tre settimane ho iniziato a lievitare lentamente e progressivamente, in concomitanza con tutta questa serie di dolori alle braccia (secondo me provenienti dalle cervicali). al mattino sono più o meno normale, alla sera invece mi sento scoppiare, ho le gambe pesanti e doloranti e se sfioro con una mano la pelle della pancia, dei fianchi e delle coscie, sento dolore. mi è capitato tempo fa di prendere per qualche giorno cortisone e di avvertire, dopo tre giorni le stesse sensazioni, ma una volta stoppatane l'assunzione, il problema è cessato.
ho un alimentazione normalissima, sono carnivora, mangio poca frutta, non so cosa siano broccoli e cavolfiore però tutto il resto lo mangio, certo, con le dovute attenzioni, poichè soffro di ernia iatale.Raramente mi concedo un bicchiere di vino, evito di mangiare fuori casa e, aimè, devo ammetterlo, sono una fumatrice.
sono un soggetto allergico (acaro polvere, graminacee) e spesso ho episodi di allergia acquagenica, almeno così il mio allergologo li ha definiti. le ultime analisi del sangue le ho eseguite il 30/08/10, nel periodo in cui avevo quei forti mal di testa che le ho descritto sopra. riporto i valori asteriscati:
Emocromo globuli bianchi 6,3- MCV 69,9-MCH 22,0-MCHC 31,5
Coagulazione: tempo di protrombina 70,6- I.N.R. 1,21
Elettroforesi: Albumina 67,0- Alfa 1 5,0- Beta1 5,3- beta2 2,1
tutti gli altri valori nella norma (Ves 2, Chimica clinica e urine apposto). spero di essere stata esaustiva. vorrei capire se c'è un nesso tra questi sintomi. convivo tranquillam. con i formicolii ma i dolori e il gonfiore stanno inizando a darmi filo da torcere...in più anche l'occhio mi preoccupa, sono lievemente ipermetrope ma non ho mai usato gli occhiali in vita mia, vista 11/10, almeno fino ad un paio di mesi fa. la ringrazio anticipatamente e le chiedo scusa per il poema...
[#3] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
vorrei aggiungere (e poi credo di averle detto proprio tutto)che anni fa, da una rx della colonna, mi è stato diagnosticato un atteggiamento scoliotico e un dislivello di pochi millimetri all'altezza dell'anca sx..
[#4] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
esaudiente come risposta ed indicazioni anamnestiche.
Una buona e costante attività fisica è importante, così un'aliemntazione corretta ( anche frutta e verdura).
Non giova,naturalemnte, il rimanere per ore alzata e neanche l'uso di cliamtizzatori per lungo tempo. Un soggiorno inmontagna, può portare la sintomatologia descritta da lei, soprattutto in persone predisposte ( anemia ferrocarenziale ad esempio).Rivaluterei,magari, il fenomeno di Raynaud, se presente anche con prove di "stimolazione" al freddo( capillaroscopia,pletismografia..).Spesse volte rimane isolato e non da problemi ed è l'unico "sintomo " presente.Ha sicuraemnte dosato gli ormoni tiroidei e gli anticorpi antitireoglobulina ed antiperossidasi, se non gli ha fatti, magari un controllo sarebbe indicato.Se il dosaggio delle immunoglobuline, gli ANA (anticorpi antinucleo),ENA ... sono negativi,così all'esame clinico non risulta niente di "anomalo",allora può stare tranquilla. Purtroppo con il consulto on line, non posso essere più preciso e magari sopravalutare o sottovalutare qualcosa. Fermo restando che il fenomeno di Raynaud, come dicevo, può essre un fatto isolato senza alcun altro elemento presente,ma comunque da valutare.


Le invio cordiali saluti e rimango a sua disposizione.