Utente 196XXX
Gent.mi dottori,

ho 24 anni, nessuna patologia e faccio sport con regolarità. L'unica pecca è che sono un fumatore.
All'età di 15 anni dovetti fare dei controlli specialistici perché il mio medico di base, auscultandomi, mi riscontrò delle aritmie. Mi sottoposi quindi a tutti gli esami: elettrocardiogramma, ecocardiogramma, prova sotto sforzo e Holter. Il risultato fu che non avevo nessuna patologia: delle semplici, ma frequenti, extrasistole sopraventricolari. L'holter ne verificò 9129 nell'arco delle 24 ore.
Quest'anno ho dovuto rifare un elettrocardiogramma per l'idoneità all'attività sportiva per l'atletica leggera. Il cardiologo durante la visita ha riscontrato alcune extrasistole sopraventricolari e perciò mi ha sottoposto alla prova sotto sforzo. In quest'ultima visita non sono state riscontrate extrasistole né a riposo né sotto sforzo, ma soltanto nella fase di recupero dalla sforzo.
Il risultato è che non ho nessuna patologia e che posso dunque svolgere attività sportiva.
Il problema, tuttavia, è il seguente. Devo sottopormi alla visita medica per un concorso pubblico da sottufficiale di una Forza di polizia. La normativa stabilisce che l'extrasistolia frequente (massimo 100/h) è causa di inidoneità al servizio militare.
Mi servirebbe un consiglio per far passare le mie extrasistole, che, seppur dichiaratamente benigne, potrebbero essere motivo di esclusione dal concorso.

Ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
essendo di natura benigna, le sue extrasistoli non vanno trattate farmacologicamente. In linea generale, non posso che consigliarle l'utilizzo di generose quantità di camomilla, tisana, valeriana, passiflora.
Saluti