Utente 196XXX
Salve a tutti, sono una ragazza di 26 anni e un mese fa mi sono sottoposta ad un intervento di chirurgia implantologica per una agenesia degli incisivi laterali nell'arcata superiore. Prima di effettuare l'intervento il medico che mi ha operato non ha ritenuto opportuno fare delle lastre; l'intervento è andato molto bene (nessun gonfiore, livido, ...). Dopo 15 giorni mi sono accorta che il dente adiacente ad un impianto (11) era più opaco rispetto all'altro (molto bianco e curato). Sono corsa subito dal dentista e mi ha detto che con molta probabilità è stato lesionato un nervo. Ha provato la sensibilità del dente e reagiva al freddo dopo 2/3 sec rispetto agli altri.
Cosa devo fare?? Come mi devo comportare?
Sono abbastanza giù d morale .... mi sottopongo ad un importante intervento per risolvere i miei problemi estetici e se ne presentano degli altri?

Vi ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Elia Nakhle
24% attività
12% attualità
12% socialità
SIRMIONE (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Gentile paziente, una radiografia della zona interessata sicuramente chiarira' i dubbi, le consiglio di rivolgersi al suo dentista di fiducia ed esaminare la situazione con tecniche appropriate per poter formulare una diagnosi corretta.Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio molto per l'immediatezza della sua risposta. Ciò che Lei ha scritto è quello che ho fatto. Io ho chiesto questo consulto perchè ho avuto la sensazione che il mio dentista abbia affrontato il problema con molta superficialità. Mi ha detto: " aspettiamo, se peggiora (diventa completamente curo) lo devitalizziamo e poi facciamo uno sbiancamento". Il problema è che adesso io sono costretta a fare questo sbiancamento per tutta la vita (considerando che ho 26 anni). Mi ha anche proposto una famosa faccetta di ceramica che fa tanto da vip....in questo caso chi deve affrontare la spesa, considerato quello che ancora sto pagando per l'impianto?

Grazie