Utente 765XXX
Salve, a volte nei rapporti orali al momento dell'eiaculazione, se la stimolazione è un pò troppo brusca, il piacere diventa tanto forte da trasformarsi in dolore. Anche la zona del glande diventa iper sensibile e anche leggeri tocchi mi causano spasimi molto forti, tanto che è d'obbligo interrompere la stimolazione.
E' una cosa normale o può esserci qualche patologia?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Cerca nel dizionario medico il significato di

[#1] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Dovrebbe precisare meglio dove e che tipo di dolore avverte e se lo avverte prima o dopo l'orgasmo.
[#2] dopo  
Utente 765XXX

Iscritto dal 2008
Il dolore comincia dall'istante appena precedente l'eiaculazione, presumo quando la prostata inizia a spremersi, e dura fintanto che l'eccitazione è massima, quindi fino al completamento dell'orgasmo. Principalmente si localizza sul glande, ma si estende in tutta l'area, come un normale orgasmo ma 10 volte più forte. Anche il pene diventa improvvisamente più sensibile al tatto e al tocco partono forti stimoli nervosi, simili alle fitte causate da una tendinite.
Immagino possa trattarsi di qualcosa simile al fastidio che provano alcune donne durante la stimolazione del clitoride, ma più forte.
In seguito a un evento di questo tipo, in passato ho avuto per qualche mese un'infiammazione della prostata.
Spero la descrizione sia più chiara. Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Potrebbe trattarsi di una cosiddetta"colica spermatica"cioè di un dolore che insorge per la difficoltà dello sperma ad uscire in coincidenza con l'orgasmo.A tal proposito potrebbe confermarmi se esce poco sperma.La sintomatologia dolorosa per l'ostacolata emissione dello sperma,dovuta alla sovradistensione della prostata e delle vescicole seminali soprattutto,si irradia alla punta del pene e si amplifica con una iperestesia molto fastidiosa.L'ostacolo al deflusso dello sperma può dipendere da varie cause che il suo andrologo potrà diagnosticare sottoponendola agli opportuni accertamenti diagnostici.
[#4] dopo  
Utente 765XXX

Iscritto dal 2008
Lo sperma esce regolarmente, non c'è differenza in quantità se non eventualmente dovuta al mio comportamento, perchè cerco di fermare il fastidio e quindi l'orgasmo.
E' da precisare che il dolore sparisce immediatamente se viene sospeso ogni stimolo, ossia il pene lasciato tranquillo in aria libera e lo sperma libero di uscire con minor vigore, con minor contrazione muscolare. C'è poi questa maggior sensibilità, in particolare del glande che da sensazioni intense come una fitta o puntura di spillo se a malapena sfiorato.
Ma la cosa strana è che questo problema avviene solo con rapporti orali e non sempre. Se ci fosse un difetto di defluizione del liquido, non si presenterebbe piuttosto regolarmente?
Comunque mi sembra di poter dedurre che il problema non è proprio normale!?
[#5] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Da quello che mi dice escludo l'ipotesi ostruttiva;resta ipotizzabile una ipersensibilità del glande alla stimolazione orale che raggiunge un livello così elevato da essere percepita come dolore.Non so darle una spiegazione del fenomeno,in assenza di lesioni o alterazioni dell'organo.Potrebbe provare a desensibilizzare la parte con applicazione di crema anestetica,tipo EMLA,una mezz'ora prima del rapporto e verificare come va.
[#6] dopo  
Utente 765XXX

Iscritto dal 2008
Grazie, farò la prova.
Cordiali saluti.