Utente 196XXX
salve, a mio padre(68 anni) viene diagnosticato un mesoltelioma dall' esame citologico del liquido pleurico,la tac evidenzia anche due noduli di circa 8mm alla base del polmone dx.il chirurgo toracico vuole fare una toracoscopia chirurgica in anestesia generale per analizzare la pleura ed eventualmente togliere anche i due noduli. ho letto che esiste anche una toracoscopia medica meno invasiva eseguibile in anestesia locale. E'il caso di farlo presente al chirurgo in alternativa alla prima? Inoltre se l'esame istologico conferma la diagnosi, sapete indicarmi il miglior centro a livello mondiale per la cura di questa malattia? vi ringrazio anticipatamente, cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Ogni tanto si sente parlare di toracoscopia in anestesia locale ma le reali indicazioni a tale metodica sono quasi inesistenti.
Se poi è necessario effettuare biopsie o asportazioni di lesioni allora il problema diviene più importante.
Molti sottovalutano i rischi relativi ad una procedura che pur essendo mininvasiva comunque prevede alcune manovre importanti (per esempio l'esclusione e collasso del polmone dalla parte da operare).
Per la mia esperienza non conosco nessun collega, che si occupi di Chirurgia Toracica seria, che faccia toracoscopie in anestesia locale.
Per un buon trattamento del mesotelioma pleurico non è affatto necessario andare all'estero.
I centri di riferimento in italia sono a Milano.