Utente 110XXX
Buonasera,
ho 30 anni e vi scrivo perchè negli ultimi giorni mi è successo quello che non mi sarei mai aspettato potesse capitarmi: per due volte consecutivamente, nell'arco di 6 gg l'una dall'altra, non sono riuscito ad avere rapporti sessuali con la mia fidanzata a causa della mancata erezione. Nonostante gli stimoli e gli abbondanti preliminari,sembravo praticamente un altro..forse il freddo dell'auto "imboscata",forse l'idea di dover per forza, in via programmatica avere un rapporto...ma sentivo come se il mio corpo, dall'ombelico in giù, fosse morto!!La mia compagna,considerati i nostri precedenti sessuali in una relazione che dura da 2 anni non ne ha fatto un dramma..ma io temo che ci possa essere qualcosa di più. E' una 20ina di giorni che ho notato di non avere le tipiche erezioni mattutine...prima mi capitava di stare a lavoro,seduto con le gambe incrociate e con la sola pressione,di avere una minima erezione!! Inoltre mi sento sempre stanco e sfatto, la mattina faccio fatica ad alzarmi per andare a lavorare e nonostante dorma ogni notte in media 7 ore, ho sempre voglia di starmene a letto..a ciò aggiungo il fatto che ultimamente mi sento nervoso e stressato per fatti collegati al lavoro,ho fatto sacrifici che si sono manifestati vani per una promozione che non è arrivata e,anche se esternamente sono sempre sorridente, dentro mi sento triste e propenso alla rissa con il prossimo!

cosa mi congliate?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Complimenti!In qualche modo lei si è gia fatta la diaagnosi:descrivendo in modo semplice ma efficace la sua situazione,dimostra di aver capito che le improvvise defaillances erettili nascono da un disagio interiore provocato da problemi di lavoro,ma forse non soltanto da quelli..Comunque non voglio fare lo psicologo,anche se ogni medico deve entrare in sintonia con la psiche del suo paziente.Come andrologo dovrei consigliarle di farsi visitare per escludere motivi organici,anche se ritengo questi poco probabili.Credo che qualche psicologo del sito si associerà alla mia risposta e le dara i consigli opportuni.Ci tenga informati della sua situazione.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
mi associo al DR.Fina nella risposta.
Un deficit erettivo secondario,può succedere nel corso della vita di un uomo, ma crea disagi psichici, del tono dell'umore e della relazione.
Le suggerisco una valutazione andrologica, che possa innanzitutto inquadrarla dal punto di vista diagnostico, per evitare voli pindarici con la fantasia e pensieri catastrofici.
Seconda tappa, consulenza psico-sessuologica, per invetsigare le cause altre, da quelle organiche, come quelle correlate all'auto-osservazione dei genitali, all'ansia anticipatoria di una prestazione sessuale, al circolo vizioso tra d.e ed ansia da prestazione, cattivo utilizzo dell'immaginario erotico e, tanto altro.
Legga, se desidera, questo mio articolo, magari troverà qualche spunto di riflessione.
Saluti
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/232/I-disturbi-dell-erezione-l-imbarazzo-del-primo-contatto

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/152/Andrologia-e-psico-sessuologia-due-discipline-a-braccetto
[#3] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
gentili dottori,

volevo semplicemente ringraziarvi per i vostri consigli, mia "brutta esperienza" non si è più ripetuta, ho avuto altri rapporti con la mia ragazza ed è andato tutto più che bene, come se non fosse mai successo di "strano" nei giorni precedenti. La mente, lo stress, giocano davvero brutti scherzi!!

comunque, giusto perchè credo sia una cosa importante, prenderò contatto con uno specialista per sottopormi, a 30 anni, alla mia prima visita andrologica, è giusto conoscere il proprio corpo..le ragazze incontrano il ginecologo molto ma molto prima di noi...
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Bravissimo!