Utente 602XXX
Gentili dottori,

Da circa 7 giorni avverto un dolore localizzato al testicolo sinistro, che alla palpazione non peggiora, ed è irradiato sulla parte sinistra dell'inguine.
Ho consultato lo specialista che mi ha fatto un'ecografia al testicolo e la diagnosi è:
"testicolo sx normovolumetrico con ecostruttura normale, segni di flogosi della vaginale con edema e disegno di piccolo versamento endoluminale."
Mi ha prescritto degli anti-infiammatori a compresse (flaminase), per un trattamento di 5 giorni.

Purtroppo il dolore al terzo giorno di trattamento non si è per niente attutito, nonostante non vi sia gonfiore o arrossamento esterno, però si riduce sensibilmente quando mi sveglio dopo il riposo.
Circa la causa dell'infiammazione però, il dottore non si è pronunciato.
Il dolore mi è cominciato 1 settimana fa scavallando le gambe dopo diverso tempo in posizione da seduto, non so però se la natura è traumatica o è possibile che ci fosse un'infezione preesistente (anche se la comparsa del dolore è avvenuta in quel momento preciso).
Dovrei effettuare altri accertamenti o continuare la cura con gli anti-infiammatori ?

Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'ipotesi eziologica piu' probabile e' l'effetto della pachivaginalite che,probbilmente preesistente all'episodio riferito,merita un trattamento terapeutico piu' prolungato.Ci agiorni in seguito,se ritiene.Cordialita'
[#2] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
salve.
se , come sembra, si tratta di idrocele reattivo di minima entità, le ipotesi sono: che passi con gli antiinfiammatori sia il dolore che il versamento o che resista alle terapie. ci faccia sapere, magari.
cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la membraqna vaginale ricopre il testicolo, l'epididimo e parte del deferente e si può infiammare ogni volta che si "infiammino" queste strutture.
La diagnosi dell'ecografista mi appare un po' "forzata",( o è molto-molto bravo) non credo che ecograficamente si possno vedere vaginaliti se non con caratteri di elevata intensità
comunque una terapia antinfiammatoria, magari una certa copertura antibiotica potrebbe non essere errata. senta il suo medico
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 602XXX

Iscritto dal 2008
Gentili dottori,

Per darvi la possibilità di avere una visione più chiara del mio disturbo sopracitato invio le immagini dell'ecografia che mi è stata fatta.

http://img87.imageshack.us/img87/1975/ecg1.jpg
http://img64.imageshack.us/img64/8360/ecg2.jpg
http://img823.imageshack.us/img823/3231/ecg3.jpg
http://img232.imageshack.us/img232/6931/ecg4.jpg

Il dolore persiste ancora (anche se in forma più lieve), inoltre avendo risentito lo specialista mi ha detto di estendere la terapia con antiinfiammatori a 8 giorni.
Gradirei il vostro parere sulla diagnosi al fine di risolvere il problema nel minor tempo possibile.

Grazie infinitamente.