Utente 731XXX
Salve,
ho 31 anni e devo operare una piccola ernia ombelicale incarcerata, asintomatica, mai operata e delle stesse dimensioni circa da 16 anni.

Tre quesiti:
1. L'operazione, dato che l'ernia è incarcerata, sarà più complessa?
2. In previsione di una gravidanza fra un annetto circa, è consigliabile l'inserimento della rete (come suggeritomi dal medico di base per evitare l'alta probabilità di recidiva?)?
3. che tipo di esercizi posso fare, prima e dopo l'intervento, per rinforzare la parete addominale? La semplice corsa può bastare?

grazie molte
arianna

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Rispondo con ordine:
1. Si', puo' darsi
2. Senza dubbio con la rete e' meglio
3. Prima dell'intervento eviti gli esercizi che sforzano gli addominali. Dopo puo' fare quelli che piu' preferisce.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 731XXX

Iscritto dal 2008
Grazie della risposta,

l'incarcerazione a cosa può essere dovuta in un'ernia piccola e in cosa è divero l'intervento?

Per quanto riguarda la rete, in gravidanza potrebbe spostarsi, rompersi o infettarsi? Perchè questa è la gamma di possibilità che mi ha presentato la dottoressa che mi ha visitato e che propende per una sutura semplice. Io invece vorrei evitare le recidive...

Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Su cause e rimedi per l'ernia ombelicale la invito a leggere i numerosi articoli presenti sul web. Altrimenti qui le dovrei fare un piccolo trattato...
Per il resto direi che le possibilita' di spostamento o rottura della rete praticamente non esistono: chieda alla sua dottoressa dove ne ha sentito parlare perche a me non risultano. Possibili invece le infezioni, ma sono rarissime, e non succedono se le cose vengono fatte come si deve.
Comunque scegliere il metodo d'intervento migliore e' una cosa che non possiamo fare ne' io, ne' lei ne' la sua dottoressa, ma solo il Chirurgo che decidera' di operare.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 731XXX

Iscritto dal 2008

Grazie ancora e un'ultimissima domanda:
conosce un ospedale dove usano anche le tecniche con rete nei dintorni di Rho/Legnano? Oppure sa dirmi se lo posso richiedere esplicitamente?
Dove sono andata per la prima visita chirurgica mi hanno detto che non vogliono usare la rete che in gravidanza fa (testuali parole) 'casino'.

Grazie
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Come gia' le ho spiegato, e' il Chirurgo che la operera' a dover prendere la decisione circa l'opportunita' di utilizzare o meno la rete. A volte puo' essere necessario attendere addirittura la fase operatoria vera e propria per stabilire, nel caso specifico, quale sia la soluzione migliore. Credo che chiunque, e in qualsiasi Ospedale, sia in grado di posizionare una rete: tutto sta a vedere se torna utile alla risoluzione del suo problema. In altre parole non dovrebbe essere lei a scegliere, ma deve farlo il Professionista che si occupera' dell'operazione, facendo in modo di darle il miglior aiuto possibile.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 731XXX

Iscritto dal 2008
Salve,
in conclusione sono stata operata ma durante l'intervento il chirurgo ha trovato un lipoma e pare che la parete addominale fosse intatta. E' molto difficile capire quando si tratta di lipoma e quando di ernia? (io negli anni ho visto 5 medici). La seconda domanda è la seguente: all'età di 11 anni feci la prima visita nella quale mi diagnosticarono una piccola ernia asintomatica da non operare, è possibile che fosse già il lipoma che andava formandosi oppure poteva essere una piccola ernia poi richiusa? Ad ogni modo l'intervento è stato fatto l'altro ieri, andato bene, la ferita punge un po', ma credo che sia normale. grazie!
[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
No, in realta' tra lipoma ed ernia c'e' una bella differenza, apprezzabile sia con la visita chirurgica che con la diagnostica strumentale (per esempio con l'ecografia). C'e' da dire anche che in molti casi, soprattutto nelle ernie a localizzazione inguinale, un lipoma si associa frequentemente a queste patologie, tanto da prendere il nome di "lipoma pre-erniario".
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 731XXX

Iscritto dal 2008
Grazie della risposta,
credo che abbia confuso il fatto che il lipoma si trovasse proprio in zona ombelicale, tant'è che tutti hanno pensato che fosse un'ernia incarcerata (tutti sentivano e vedevano la pallina di grasso ma nessuno sentiva la breccia erniaria).

Ad ogni modo se la parete addominale avesse avuto qualche difetto l'avbrebbero visto in sede di operazione, è corretto?

grazie
[#9] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Ritengo proprio di si'!
Cordiali saluti