Utente 197XXX
Buongiorno,
complimentandomi e ringraziando per il servizio offerto intendevo presentare la mia situazione.
Ho 35 anni e tutte le mattine mi sveglio con un dolore all'altezza dei fianchi...questo dolore rende difficile alcune semplici operazioni come il piegarmi per legare i lacci delle scarpe.
Il dolore scompare sempre nel corso della giornata. Le uniche volte che si è protratto è stato in concomitanza di lunghi viaggi che mi hanno costretto a rimanere a lungo seduto.
Bevo abbastanza e l'urina ha un colore chiaro. Sebbene l'impressione sia che il dolore dovrebbe scomparire dopo aver urinato (mi riferisco sempre alla prima mattina) in realtà non cambia nulla rispetto alla situazione descritta. Neppure cambia alcunché in riferimento al fatto che mi alzi o meno durante la notte per urinare.
Non ho altri sintomi (male al ventre, allo stomaco, alle gambe, eventuali disturbi o bruciori dovuti ad inspirazioni) e pensavo di risolvere il problema cambiando il materasso, invece non è cambiato nulla.
Sperando che mi possiate essere di aiuto rinnovo i più vivi ringraziamenti per il servizio offerto.
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività +60
20 attualità +20
20 socialità +20
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Da quello che ci scrive difficile pensare ad un problema urologico, comunque faccia una ecografia delle logge renali e delle vie urinarie.

Le sposto il suo post anche in area ortopedia.
[#2] dopo  
Dr. Gianni Nucci
32% attività +32
12 attualità +12
16 socialità +16
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Gentile utente, sembrerebbe un problema di lombalgia mattutina forse dovuta ad una infiammazione delle strutture del rachide lombare. La caratteristica dell'infiammazione dei ligamenti e dei "tiranti" della schiena è un dolore mattutino che diminuisce quando ci si "scalda" e un dolore che aumenta nello stare a lungo seduti. Potrebbe essere anche un inizio di sofferenza di un disco tra due vertebre, o di una articolazionetrone tra le vertebre. Per adesso provi a sedersi con un asciugamano arrotolato messo di traverso nella zona lombare, a riempire la lordosi lombare, anche in auto, e ad evitare divani e poltrone. Si rechi inoltre da un ortopedico o un fisiatra, che la visiterà e deciderà se c'è bisogno di indagare ulteriormente con esami strumentali. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
Ringrazio i Dottori Beretta e Nucci per la disponibilità e la gentilizza evidenziata nel rispondere a tempo di record!