Utente 197XXX
Buongiorno

Ho 20 anni e da qualche giorno una sensazione di malessere generale senza febbre però. Stamattina mi sono accorto di avere la ghiandola linfatica destra gonfia e questo mi reca dolore sia alla palpazione della stessa sia nel movimento. Inoltre sempre stamane dopo una palpazione un pò prolungata ho avvertito un giramento di testa con ronzio alle orecchie e appannamento della vista, vorrei sapere di cosa potrebbe trattarsi.

Ringrazio anticipatamente
[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

i linfonodi possono essere gonfi per una varietà di motivi. Uno dei più frequenti sono dei semplici stati infiammatori. "La ghiandola linfatica destra" è piuttosto generico perché anche solo nel capo ci sono dei gruppi linfatici davanti all'orecchio, dietro di esso, all'angolo della mandibola, lungo le sue branche, sotto il mento e sotto l'occipite, su diversi piani ai lati del collo fino alla spalla...

Mentre la causa più frequente resta una semplice infiammazione, credo sia evidente come una visita (non urgente per carità) dal Suo Medico di Medicina Generale sia necessaria per capire di quale linfonodo si tratti, quali siano i suoi caratteri (apparentemente Lei la descrive come infiammatoria ma ci sono altri caratteri che una mano esperta deve rilevare) e orientarsi su cosa l'abbia causata. Quest'ultima cosa non è sempre facile o semplice da ottenere.

Sempre con un ENORME beneficio di inventario, Lei potrebbe aver palpato il seno carotideo. Si tratta di una zona sulle arterie del collo che, se compressa, provoca un abbassamento della pressione e della frequenza cardiaca per stimolazione del Nervo Vago, che potrebbe aver causato i sintomi che Lei descrive. Ma, ripeto per l'ennesima volta, senza metterci le mani è difficile da capire.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
In effetti La zona è proprio sul collo al di sotto della mandibola, la ringrazio infinitamente e sicuramente contatterò il mio medico curante, grazie ancora.
[#3] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
Chiedo scusa ancora, ieri sono andato dal mio medico che mi ha riscontrato una aftosi per la presenza di numerose afte all'interno della bocca e mi ha detto che sarebbe questa la causa dell'ingrossamento della ghiandola sotto la mandibola. Noto però che durante il primo pasto della giornata questa ghiandola tende ad indurirsi ulteriormente dandomi una sensazione molto fastidiosa, ci può essere un motivo particolare? Il mio medico mi ha prescritto una terapia con del Mycostatin in sospensione orale per una decina di giorni.

Grazie.
[#4] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

Un mio caso di due giorni fa somigliava a questo. La ghiandola era, in realtà, uno dei linfonodi che drenavano la ghiandola salivare sottomascellare. Anche nella mia Paziente, durante i pasti, c'era turgore maggiore della formazione, il che mi ha spinto a farle eseguire un'ecografia (ho un Collega con un ecografo in studio che molto cortesemente ha accettato di vedere la mia assistita). Diagnosi fatta.

Il Mycostatin mi fa pensare che il Suo Medico pensi a una Candida o a una micosi in genere: le afte sono poco sensibili a quei farmaci. Di solito l'unico rimedio per renderle meno dolorose mentre si aspetta che guariscano è l'applicazione di una pasta agli steroidi localmente (il componente attivo è il Triamcinolone ma va bene anche il Clobetasol che è piuttosto forte).

Sono certo che il Suo Medico abbia considerato ed escluso un'origine falle ghiandole salivari, ma potrebbe chiedergli se ci abbia pensato.

Saluti
[#5] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
Gent.mo dottor Benci,

Io ho detto al mio curante che ho questo problema delle afte da un mesetto circa, nel senso che si formano, spariscono e si riformano, e poi da qualche giorno c'è questa ghiandola gonfia che appunto mi sembra si indurisca durante i pasti, vorrei capire se l'una è una conseguenza dell'altra e quindi cosa "curare" per far si che il problema svanisca, ringrazio per la tempestiva e accurata risposta!