Utente 183XXX
Salve prof in seguito ad una mia domanda posta in precedenza volevo chiedre dall'ultimo esame del liquido seminale è stata riscontrata un alieve astenozoospermia e 4 mil. di leucociti con quasi tutti gli spermatozoi con forme anomale.Leggendo su internet ho visto che è possibile che è proprio la flogosi che causa astenozoospermia e forme anomale.Volevo chiedere siccome io effettuo esame lquido seminale ogni 6 mesi(per precedente operazione varicocele)e ad ogni esame è uscito un numero alto di leucociti e ho effettuato anche spermiocolture ma tutte negative,il mio andrologo non mi ha mai detto che questo numero alto di leucociti provoca problemi e non ha mai cercato di approfondire come mai avessi sto numero cosi alto,volevo sapere è possibile che sia prostatite?(nel caso quale esame devo effettuare per verificare cio?)Premetto mi è capitato qualche volta che quando urinavo mi bruciava e un paio di volte mi è capitato che dopo l'eiaculazione mi si è gonfiato sotto all'inguine sinistro con un bruciore e senzo di calore tremendi che pero durava una decina di secondi ...grazie e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
gentile utente, la presenza di leucociti accompagnata ad una sintomatologia urinaria o eiaculatoria può essere legata appunto ad un infiammazione della prostata. tale diagnosi va eseguita con una visita diretta e con eventuale ecografia prostatica
[#2] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2010
Grazie prof farò come dice e la ringrazio
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la presenza di elevato numero di leucociti nel liquido seminale non è sicuramente espressione di infezioni o di prostatite ma spesso è presente in soggetti con varicocele
La diagnosi di "prostatite" dovrebbe avvenire sulla storia del paziente, sui dati di laboratorio, uroflussimetria ed ecografia prostatica e spesso non è una diagnosi conclusiva ma solo di 2sospetto"
senta il suo specialista
cari saluti
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la risposta e per l'attenzione nel mio quesito volevo aggiungere che nella prima domanda però mi ero dimenticato di dire che sono stato operato di varicocele gia 10 anni fa e ho rifatto un ecodoppler presso uno studio di uno specialista andrologo e come esito ha dato assenza di reflusso spotaneo,lieve reflusso alla MV e assenza di recidiva del varicocele per questo facevo riferimento ad una prostatite.Grazie di nuovo e cordiali saluti