Utente 474XXX
Bungiorno io (32 anni) e mio marito (31) cerchiamo da circa 5 mesi di avere un bambino ma fin'ora niente; il mio medico ha consegliato a mio marito di fare uno spermiogramma di cui vi riporto i dati; vorrei per cortesia avere un parere in merito.

Esami eseguiti circa un'ora dopo la raccolta:
caratteristiche:
volume: 4,60
viscosità:nella norma
Fluidificazione a 60 minuti:completa

Concentrazione di spermatozoi:
numero di spermatozoi: 11 milioni
numero totale di spermatozoi: 51 milioni

Motilità:
totale: 70%
rapidamente progressiva 40%
lentamente progressiva: 15%
non progressiva: 15%

Morfologia degli spermatozoi:
forme tipiche:25%

Esame microscopico:
agglutinazioni: allutinazioni specifiche ed aspecifiche assenti. MAR test: rari nemaspermi positivi.

cellule rotonde: 1000000
leucociti:<1
emazie: assenti
batteri: assenti

OSSERVAZIONI: Quadro di oligozoospermia con normocinesia. Indicato ricontrollare MAR test in futuro.

Grazie. Cordiali saluti.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara lettrice ,
l'esame del liquido seminale fatto da suo marito mostra in effetti una riduzione del numero degli spermatozoi nell'eiaculato per ml (millilitro). Il MAR test invece è molto "sibillino" e con una formulazione del risultato non chiara. Quando il MAR test è positivo sospettiamo sempre la presenza di autoanticorpi (cioè anticorpi prodotti dal nostro stesso organismo) che agiscono contro i nostri stessi spermatozoi e generalmente in questi casi la loro mobilità non è normale come invece sembra esserla quella degli spermatozoi del suo compagno. A questo punto bisogna per forza ripetere l'esame del liquido seminale. Eventualmente potrebbe essere utile prima consultare un andrologo, esperto in patologia della riproduzione umana, che magari le fornirà anche l'indicazione corretta per un laboratorio, vicino alla sua residenza, che segue, nel fare una valutazione sul liquido seminale, le indicazioni date dall'OMS.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
cara signora dal esame il parametro più sigificativo è una riduzione delle forme normali, oltre al risulato dubbio del mar test, io consiglio essendo lo spermiogramma un esame che facilmente varia di ripeterolo almeno un altra volta e poi rivolgersi cmq ad un urologoandrologo che valuti tale esame ed individui la causa di un eventuale problema
cordiali saluti
Dott. Giuseppe Quarto
[#3] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Cara signora al momento non mi preoccuperei particolarmente: si tratta di una condizione di oligospermia moderata che in sè rende comunque possibile una gravidanza. Il periodo di tentativi di 5 mesi è ancora breve per essere inquadrato nell'ambito di una infertilità.
Dunque provate serenamente cercando di allontanare eventuali possibili fattori stressogeni che pure hanno la loro importanza.
In futuro se dovesse perdurare la situazione potrebbe essere utile ripetere lo spermiocitogramma, soprattutto per rivalutare il MAR test. Se fosse indicativo della presenza di autoanticorpi, anche con una lieve o moderata oligospermia potrebbe risultare difficile un concepimento e quindi sarebbe indicato farsi seguire da un urologo/andrologo. In ultimo analizzo il dato delle cellule rotonde troppo presenti nel campione che di per sè possono essere spia di una infezione delle vie seminali, anche se non vi è significativa presenza di leucociti.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara Signora ,
visto che comunque un primo esame del liquido seminale a suo marito è stato fatto e non siete una coppia giovanissima , a questo punto, è bene non perdere altro tempo e rivalutare attentamente la dispermia di suo marito. Se dovesse riconfermarsi, non è un quadro di sterilità ma , fatta la diagnosi, poi si potranno prendere in considerazione tutte le possibili soluzioni terapeutiche mirate di cui un andrologo dispone per cercare di migliorare il quadro seminale di suo marito.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con i colleghi
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Comunque ,se desidera avere più informazioni su questo tipo di tematiche può anche leggere il manuale , scritto dalla ginecologa Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano" , CIC edizioni internazionali , Roma oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollatti Boringhieri Editore, Torino.
Un altro consiglio che posso darle per confrontarsi e conoscere altre persone con il suo stesso problema è quello di consultare il nuovo forum sull’infertilità al sito: www.madreprovetta.org.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#7] dopo  
Utente 474XXX

Iscritto dal 2007
Grazie dei consigli.
Saluti