Utente 773XXX
salve 25 giorni fa mi sono tagliato al pollice della mano con una lamiera il taglio era profondo ma con delle farfalle la ferita si era rimarginata.
una settimana fa tolto tutto mi sono accorto che il pollice non si piegava,
ho fatto un'ecografia ed e' uscito netta rottura del tendine estensore di 8mm.
sono andato da un ortopedico della mano e l'altro ieri mi ha operato operazione ok, mano fasciata con stecca sul pollice.
l'unica cosa che dove si era rimarginata la ferita la pelle era diventata dura quindi l'ha tolta ed ha inserito una capsula il dito mi fa malissimo.
volevo sapere cosa e' questa capsula?e deve rimanere o viene tolta?.
venerdi vado e medicare la mano piu' o meno la fasciatura per quanto la dovro portare? e per guidare quanto tempo dovra passare?.
sicuro di una vostra risposta vi porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

non ho capito bene: lei parla di lesione dell'estensore ma riferisce che non poteva piegare il dito.

Non sarà mica una lesione del flessore ?

Il motivo del dolore potrebbe essere semplicemente dovuto alla pressione del tutore sulla cicatrice, oppure a un coinvolgimento di un rametto nervoso sensitivo (in questo caso alla percussione locale sul punto doloroso si avverte una fastidiosa sensazione di corrente elettrica).

Sui tempi del tutore non posso esprimermi, perchè non so se si tratta di tendine estensore o flessore, nè conosco il tipo di riparazione effettuata.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 773XXX

Iscritto dal 2008
il tendine e' quello estensore non piegavo all'insu'
sio avverto una scossa elettrica fastidiosa
cosa e' la capsula usata per saturare il buco di tessuto?
grazie
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Mi dovrebbe ripetere la domanda, non mi è chiara.

Se avverte la sensazione di corrente elettrica, presumo che ci sia un coinvolgimento di un ramo nervoso sensitivo del nervo radiale.

Se è presente anche una insensibilità (anestesia) a valle di questo punto, vuol dire che il nervetto è stato reciso, se invece la sensibilità distale è presente ma non è normale (intorpidimento, formicolio, ipersensensibilità, ecc.), vuol dire che il nervo non è stato interrotto ma danneggiato dalla presenza (presumo) della cicatrice.

Cordiali saluti.