Utente 171XXX
Salve, circa sette mesi fa vi scrissi a causa di un distacco di retina all'occhio destro (http://www.medicitalia.it/consulti/Oculistica/165365/Retina-centri-specializzati-e-altro) e mi rassicuraste con cortesia e competenza inaspettata. Oggi vi scrivo preoccupata nuovamente perchè mi ritrovo lo stesso problema all'occhio sinistro: in breve, dopo due gg. di lampi avvertiti con l'occhio "sano", mi sono recata al Pronto soccorso, ma il medico non trova distacco di retina ma soltanto del vitreo, prescrive controllo dopo 20 gg. Fortunatamente dopo 3 gg. effettuo una visita di controllo programmata per l'occhio destro operato a luglio 2010 (crio + pneumoretinopessia + laser)e si scopre che anche nel sinistro è già avvenuto un piccolo distacco di retina, e lo riparano urgent. con argon laser (ma 3 gg. prima al P.S. non era stato visto ?! ). Effettuo dopo una settimana dal laser la visita di controllo(04/03/11), ma questa avviene in modo a dir poco affrettato (senza dilatazione della pupilla) poichè il medico doveva recarsi in sala operatoria (struttura pubblica). Nonostante la fiducia e la stima che ripongo nella struttura e nella volontà dei medici che vi lavorano a volte con ritmi frenetici, sono rimasta molto delusa da quel controllo. Comunque nel referto rilasciato si legge: controllo per OS rottura retinica ore 5.30 in PDV, laser urg.fatto il 28/02/11.
Fondo OS: equatore ore 5.30 cicatrice laser ben evidente (ancora bianco) attorno a rottura con limitato sollevamento che in nessun punto supera il laser, distacco post. del vitreo con residui assensamenti ematici inferiori. Evitare bruschi movimenti per almeno 10 giorni. Prossimo controllo il 6 aprile.
Attualmente la mia grande preoccupazione è dovuta al fatto che, pur notando che i lampi sono quasi scomparsi, la vista è decisamente molto disturbata da un appannamento generale (come vedessi attraverso un vetro sporco o immersa nell'acqua) con la presenza di diverse miodesopsie mobili e trasparenti, ma una di queste è più grossa e sempre presente: una specie di virgola scura, leggermente fluttuante. Sono molto combattuta perchè non so se ritenere normali questi disturbi (per via del vitreo) o se sia meglio farmi visitare prima del 6 per scongiurare che sia avvenuta una nuova rottura.
Attendo fiduciosa un consiglio, ringraziando anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
0% attualità
16% socialità
NARDO' (LE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buongiorno, gentile signora i disturbi che riferisce sono verosimilmente legati al distacco di vitreo ed ai citati residui addensamenti ematici, se non compaiono altri sintomi credo che possa tranquillamente aspettare il controllo programmato.

Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 171XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio infinitamente. E' così difficile non farsi prendere dall'ansia quando dipende da me la capacità di rionoscere i sintomi "buoni" da quelli nuovi e forse più "cattivi". A me appaiono tutti strani e meritevoli d'attenzione (...e preoccupazione). Purtroppo non sono abituata a questa insolita vista disturbata. Questa sera, ad esempio, mi sono trovata casualmente al buio per pochi secondi mentre passavo da una stanza all'altra, e in quegli attimi ho percepito un grosso abbaglio nella parte inferiore sinistra, durato pochissimo. Ho allora riprovato a spegnere la luce per verificare se si ripeteva l'abbaglio, ma non è accaduto, però ho notato tanti cerchi concentrici che brillavano in modo continuo sia a destra che a sinistra nelle zone periferiche della visuale. Spero che anche questi strani fenomeni siano da considerarsi "normali". Ringrazio della pazienza chi mi sta leggendo, anche se non vorrà rispondermi. Mi basta sapere che qualche medico del vostro staff mi può aver letto, per tranquillizzarmi: so che se fosse preoccupante, me lo direste. Con stima ringrazio nuovamente.
[#3] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
0% attualità
16% socialità
NARDO' (LE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Buongiorno gentile signora, la sua preoccupazione è più che comprensibile al punto che pur rientrando il suo disturbo tra quelli che possiamo definire "normali", in questi casi forse anticipare il controllo consentirebbe a lei di stare più tranquilla ed all'oculista di verificare la progressione della cicatrizzazione e la tenuta del trattamento laser, le dico ciò non perchè ritengo che possano esserci dei problemi, ma perchè penso che i sintomi riferiti dai pazienti non vadano mai sottovalutati ed una visita in più non può certo nuocerle. Mi faccia sapere.

cordialmente
[#4] dopo  
Utente 171XXX

Iscritto dal 2010
Salve, l'aggiorno sulla visita effettuata ieri dopo aver accusato nuovi sintomi: per tutto il giorno la vista ancora più appannata (come avessi gli occhi pieni di lacrime) e alcune fitte profonde nell'occhio sinistro trattato con il laser. Il medico mi ha in parte rassicurata; Le riporto il referto:
"fos: papilla vasi e macula nei limiti di norma retina ovunque aderente, esiti di laser barrage ore 5.30 circa spots pigmentati, DPV addensamenti ematici inferiori. Controllo già programmato"
In merito a quel grosso filamento più scuro sempre presente, mi diceva l'oculista che non scomparirà mai, però a volte il cervello, dopo un certo periodo di tempo, non lo percepisca più. Sinceramente questa cosa mi ha lasciata dispiaciuta e molto stupita. Le volevo chiedere se mi poteva approfondire questo aspetto: se si tratta sempre di miodesopsia, vi sono miodesopsie temporanee e miodesopsie permanenti ? Sono tutte generate dal vitreo disgregato o anche causate dal laser ? Le chiedo infine un'ultima cosa che ho dimenticato di chiedere al medico: sono abituata a truccarmi quotidianamente gli occhi: posso continuare a farlo, o può risultare dannoso ?
La ringrazio infinitamente della disponibilità e della gentilezza.
[#5] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
0% attualità
16% socialità
NARDO' (LE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Buonasera, mi pare che tutto sommato l'esito della visita sia stato rassicurante,non è detto che il filamento che la preoccupa non possa ridursi nel tempo questo è verosimilmente legato al distacco posteriore di vitreo (DPV), bere tanta acqua può aiutare,può continuare a truccarsi tranquillamente quanto vuole non ci sono problemi.

cordialmente
[#6] dopo  
Utente 171XXX

Iscritto dal 2010
Buona sera, ritorno a chiedere il vs. prezioso contributo per sapere se esiste una spiegazione scientifica per quel fenomeno che io definisco "abbaglio" e che si ripete ogni volta che sposto lo sguardo da una zona che presenta una fonte luminosa ad una zona che rimane in ombra. In pratica ogni luce un pò intensa che vedo (es. lo schermo del pc o una lampada accesa) rimane impressa per due secondi nella mia visuale anche dopo aver spostato lo sguardo dalla fonte luminosa (come quando da bambina, dopo aver guardato il sole per pochi istanti, spostavo lo sguardo e percepivo la palla luminosa sullo sfondo del prato). Da quando ho fatto il secondo laser per rottura di retina, questi abbagli si ripetono costantemente ogni sera.
Desideravo sapere se sono fenomeni del tutto spiegabili e nella norma oppure se conviene consultare un oculista (la prossima visita è prevista fra sei mesi).
Ringrazio come sempre della disponibilità e della competenza.

[#7] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
0% attualità
16% socialità
NARDO' (LE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Non si preoccupi questi fenomeni di abbagliamento sono frequenti dopo i trattamenti laser retinici, sono generalmete dovuti al processo di cicatrizzazione nelle aree retiniche trattate dovrebbero attenuarsi nelle settimane seguenti.

cordialità