Utente 184XXX
Buonasera,
Ho 30 anni e non ho mai avuto infezioni.
Ogni tanto ho il brutto vizio di frequentare prostitute x strada.
Due mesi fa il medico ha diagnosticato, a distanza di 3-4 giorni da un mio incontro con una prostituta e in seguito ad un mio fastidio in bocca, una lieve candidosi. “Ci siamo baciati” le ho confessato, ma il medico ha risposto che la causa non era da ricondurre al bacio. Teoria che è stata confermata anche dal mio psichiatra. Ho fatto una cura con un antimicotico e la candidosi è sparita. La scorsa settimana ho conosciuto un’altra prostituta molto giovane (20 anni) e, con la scusante che “esercita la professione” da solo 1 mese, ho baciato profondamente anche lei.
Passano 3-4 giorni e.. Stessa cosa più forte di prima! Candidosi orale con placche bianche del diametro di 5-6 mm. Ora:

Che la candidosi sia insorta a distanza di 3-4 giorni dai miei incontri con le due prostitute è un dato di fatto e su quello non si discute. La causa però la chiedo a voi:
→ Se bacio in bocca una persona che ha la candidosi orale oppure anche solo vaginale me la prendo anche io?
→ Anche ammesso che la risposta alla mia domanda sia affermativa, x il calcolo delle probabilità è possibile essere stato sfortunato al punto tale che 2 volte su 2 ho incontrato persone con la candidosi e me la sono pure presa?? A me sembra fantascienza..
→ La causa scatenante la candidosi non può essere ricercata più che altro nelle mie direi pessime abitudini alimentari di questi ultimi 2 mesi, fatte di assunzione massiccia di: zucchero bianco da barbabietola (2-3 cucchiai grandi da minestra nel frullato di banana e uovo crudo 4 volte la settimana), brioches industriali (3-4 al giorno), latte (2 bicchieri al giorno), caffè (5-6 al giorno, ogni volta con 1 cucchiaino e 1/2 di zucchero), focaccia (quasi tutte le mattine), pizza (spesso).
X non parlare del periodo di stress enorme che sto vivendo in relazione a: storia andata male con una ragazza a cui tenevo, problemi economici appena risolti e legati alla separazione dei miei genitori che mi hanno visto come intermediario del contenzioso, tesi di laurea appena discussa, lavoro da trovare e, non ultimo e forse il più stressante, grave problema di salute x ora solo parzialmente risolto della mia cara nonna a cui tengo moltissimo che ci ha visti costretti insieme a mia madre a turni di 5-6 ore al giorno a testa in ospedale nel corso di questi ultimi 2 mesi?

▪ Ad ogni modo: Ipotizzate le cause (utile x non cascarci di nuovo).. Sarebbe più interessante sapere come mi devo muovere, siccome l’infezione da candida è manifesta. Cioè: Esisteranno esami specifici x diagnosticare eventuale presenza patologica della candida anche nell’esofago, nel tratto gastro-intestinale, nell’apparato urogenitale e nel sangue.. cioè nei “luoghi” dove normalmente il fungo vive. Vorrei fare un check-up completo.
▪ E vorrei sapere lo specialista a cui rivolgermi xché possa stabilire in base agli esiti degli esami cura e dieta idonee.

Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
la Candida alberga normalmente nel nostro apparato digestivo e nel tratto genitale delle donne e si comporta come un saprofita ovvero coabita con noi senza danneggiarci. Solo in caso di turbe delle difese immunitarie da stress psicofisico o uso prolungato di cortisonici o antibiotici che modificano la florabatterica delle nostre mucose, si puo' verificare una infezione del cavo orale, faringe lingua, vagina e molto raramente anche esofago. le infezioni del sangue , che e' sterile, sono rarissime ed insorgono solo in gravi patologie tumorali, ematologiche o in corso di AIDS e possono provocare gravi danni al cuore, polmoni ed occhi.
Nel suo caso lo stress psicofisico ha sicuramente influito sulle sue difese. Non esiste invece correlazione con il bacio o i rapporti sessuali.
L-infezione della bocca, il cosiddetto Mughetto, guarisce con una settimana di Fluconazolo ma le consiglio una visita da un-infettivologo per una diagnosi piu' precisa e soprattutto per un counselling, vista la presenza di promiscuita- sessuale quella si' a rischio per infezioni sessualmente trasmesse dai papillomi all-herpes, la sifilide o l-HIV.

Cordiali Saluti