Utente 189XXX
Salve a tutti, mi sono sottoposto di recente ad un check up preventivo effettuando Ecocolor - doppler vascolare all'aorta addominale ed ai tronchi sovraortici.
Premetto che sono fumatore, un po' sovrappeso (7 kg), ultimamente sedentario, molto ansioso e stessato. Pressione regolare (120/75 e alle volte anche meno), elettrocardiogramma recente regolare.

I responsi degli esami sono stati i seguenti:

AORTA ADDOMINALE
Valutazione morfologica: Aorta di calibro, decorso e morfologia regolari. Normale elasticità di parete.
Valutazione Funzionale: analisi flussimetrica nella norma. Non rilievo di stenosi emodinamicamente significative.
Conclusioni: esame morfo-funzionale nella norma. Controllo tra due anni.

TRONCHI SOVRAORTICI
Valutazione morfologica: lieve ispessimento mio-intimale diffuso a carico di tutti i distretti esplorabili, più evidente in corrispondenza delle biforcazioni carotidee. Vertebrali libere.
Valutazione Funzionale:analisi flussimetrica nella norma. Non rilievo di stenosi emodinamicamente significative. Flusso vertebrale presente e normo diretto bilateralmente.
Conclusioni: sovraccarico ateromasico di lieve entità. Controllo tra due anni.

Vorrei un parere oltre a quello riferitomi dallo specialista in Cardiologia e diagnostica cardiovascolare in riferimento all'ecocolor-doppler vascolare ai tronchi sovraortici poichè mentre la valutazione funzionale mi pare regolare, mi lasciava un po' ansioso la valutazione morfologica. Lo specialista mi ha detto che quanto rilevato non ha nessuna significativa rilevanza. E davvero così? E' vero che se smettessi di fumare e riprendessi a fare sport quanto rilevato sparirebbe? Gradirei un Vostro competente parere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Concordo con ciò che Le ha detto il collega: allo stato non c'è nulla di clinicamente significativo, ma nel contempo per evitare la progressione della patologia è indispensabile che Lei:
1) smetta di fumare,
2) riduca il Suo peso sorporeo sia con un adeguato regime dietetico che con regolare attività fisica aerobica,
3) tenga sotto controllo il profilo lipidico (colesterolemia totale e frazionata + trigliceridemia).
Con questi accorgimenti si eviterà la formazione di placche aterosclerotiche (non solo in sede carotidea!) responsabili dei principali eventi cardiovascolari.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Innanzitutto grazie per la pronta e gradita risposta. Solo un ultimo chiarimento: clinicamente non c'e' nulla, pero' lei parla di patologia che, gia' detto cosi', mi ha creato ansia:-)
Come si deve interpretare questa situazione? Cioe' clinicamente nulla, ma patologicamente si? Da quello che ho capito io, il suo collega ha detto che sono sano e che quel lieve ispessimento potrebbe essere l'humus ove potrebbe instaurarsi, nel tempo, un processo di placche.
Ha senso inserire nell'alimentazione lecitina di soia e omega 3? La ringrazio!
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
E' esattamente ciò che ho detto: l'ispessimento miointimale è un processo patologico (cioè non normale, specie alla Sua età) ma assolutamente privo di conseguenze cliniche, che con gli accorgimenti consigliati nella precedente risposta non evolverà verso l'aterosclerosi ostruttiva.
Infine, l'integrazione alimentare con sostanze come quelle da Lei citate può anche risultare utile, ma solo se verranno messi in pratica tutti gli altri consigli che restano assolutamente insostituibili, in primis la cessazione immediata del fumo. Altrimenti, saranno solo soldi sprecati.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Chiarissimo, la ringrazio nuovamente.
Saluti. E' da tempo che vorrei smettere e per tre anni ci ero riuscito. Considerero' questo ispessimento come un benevolo e tempestivo campanello d'allarme che mi aiuti a perdere il vizio. Grazie ancora!