Utente 115XXX
Salve, le chiedo un cortese consulto sulla mia situazione.

Sono un unomo di 43 anni sposato con una vita sessuale nella norma.
Da un mese e mezzo circa ho notato un improvviso calo del desiderio
sessuale ed una quasi totale scomparsa delle erezioni notturne e mattutine.

Premetto inoltre che assumo da 3 anni e mezzo LOSAZID 50+12mg (sartanico),per il controllo
dell'ipertensione, che d'estate si riduce a metà dose, senza notare in questo lasso di tempo
mai nessun calo dell'attività sessuale. Premetto anche che ciclicamente sono
a dieta ipocalorica (1200-1300 kcal/gg), e attualmente peso 83 kg e sono alto 172 cm,
(IMC: 28.1) e continuo ancora la dieta. Assumo anche 300mg/gg di ZYLORIC 300 per l'acido
urico e prossimamente è previsto un contollo per meglio dosare le quantità.
Ho anche l'extrasistole, ma il mio medico mi dice che è di origine ansiosa.

Premetto, ancora che sono "un ciclista della domenica", faccio in media 3 ore
la domenica in sella ad una bici da corsa e 2 ore in settimana, per un
totale di 5 ore a settimana

Sono stato da un urologo-andrologo, il quale dopo una "VISITA COMPLETA" urologica, mi
ha prescritto i seguenti esami, cui riporto i valori:


PSA antigene prostatico: 0.27 ng/ml (valore norm.: fino a 3.5)
FSH: 3.9 mIU/ml (valore norm.: 2-5)
LH: 3.8 mIU/ml (valore norm.: 1-9)
Estradiolo E2: 16.5 pg/ml (valore norm.: <75)
TESTOSTERONE TOTALE 692.7 ng/dl (valore norm.: 260 -1110)
PROLATTINA 15.8 ng/ml (valore norm.: 3-17 per uomini)
TESTOSTERONE LIBERO 15.9 pg/ml (valore norm.: 8.7 - 54.7)
DIDROTESTOSTERONE DHT 468 pg/ml (valore norm.: 250 - 990)
radioimmunologia

Dopo l'analisi dei risultati mi ha prescritto la
seguente cura:

VIRMANPLUS compresse: 1 al giorno x 40 giorni
PERMINOX 320 compresse: 1 al giorno x 40 giorni
ANDRIOC compresse: 1 al giorno x 40 giorni

Premetto infine, che da alcuni giorni, prima di iniziare le cura, che dovrebbe
di fatto iniziare oggi, ho avuto dei rapporti. Devo però dire che la "consistenza del pene"
non era al 100% ed inoltre la durata dell'erezione è stata inferiore al normale e cosa
strana, con il dovuto rispetto, il colore dello sperma era giallo ed aveva una
consistenza alquanto gelatinosa.

Vi prego quindi, oltre che a dare un vs. parere del caso, anche di rispondere alle domande
che di seguito riporto:

- Che cosa determina il valore della prolattina al limite, (circa 16 ng/ml) e come lo
si può abbassare?

- come mai la durata dell'erezione è inferiore al solito ?

- come mai il colore dello sperma risulta
giallo e di consistenza gelatinosa?



- è vero che non dovrei assumere spezie, come pepe, origano e anche cacao e simili?
- Ho notato anche che nella mia dieta è da anni assente l'olio, sia di semi, sia d'oliva , è possibile che la carenza di vitamina E determini tale situazione? GRAZIE per la cortesia

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,una congestione/infiammaione delle vie seminali (prostata e vescicole seminali),puo' giustificare la diversa consistenza del liquido seminale che queste ghiandole producono.La prolttina,ormone dello stress,non e' alterata 9basta la puntura a farla alzare) e,quindi,non va curata.
Personalmente,in tutti i Pazienti che hanno un calo erettile,eseguo un ecocolordoppler penieno.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Grazie 1000 per la sua cordialità, cercherò di eseguire il test da lei proposto.

Ma nel frattempo posso fare le mie 4 5 ora di bici a settimana?

Grazie
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...tempo permettendo...via libera!Cordialita'.
[#4] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Egr. Dottore,
come da suo seggerimento ho eseguito l'esame
di eco-color-doppler penieno dinamico
con il seguente esito:

dopo iniezione intracavernosa di 10 mcg di PGEI1
si è ottenuta una buona compliance vascolare, con
buona tumescenza e rigidità peniena.
Le arterie cavernose presentano entrambe picchi di
flusso sistolico nei limiti della norma con riduzione
della fase diastolica e azzeramento della stessa a 20 min
dall'inizio dell'esame.
Le arterie presentano pareti lievemente tortuose, mediamente
ecoriflettenti con media pulsatilità ed elasticità.
Assenza di aree fibrotiche e/o calcifiche a carico della tunica
albuginea del pene.

Conclusioni: Emodinamica peniena nei limiti della norma


Devo però anche dirle che alcuni giorni prima dell'esame
il medico mi ha prescritto:

PROXANA Plus (Licopene, Epigallocatechin gallato, Acido ellagico,
Selenio e Zinco) 1 comp. al mattino x 40gg

ERZEREX BUSTINE (L-arginina, Propionil-L-carnitina e Vitamina B3 (sigma-tau)
1 bustina 1/2 ora prima di cena

Quasi da subito ho osservato un significativo miglioramento della
funzione erettile, sono ricomparse le erezioni notturne ed è ripresa
l'attività sessuale come frequenza e qualità, (70 e 80 %)

Ma ora la domanda è: se il beneficio è dovuto all'assunzione di tali integratori
allora devo diventare dipendente da questi ?
Ma soprattutto perchè non raggiungo il 100% della mia funzione erettile ?
Inoltre, il medico mio mi dice di andare poco in bici, (mi sono anche comprato
una sella specifica www.sellesmp.com). Come mi devo comportare?

Infine, sono vegetariano: non mangio ne carne ne pesce ( vitamine B ?,zinco ? )

grazie per la vs. cortesia e gentilezza.