Utente 198XXX
Salve,

ho 28 anni sono alto 1,77 e peso 83kg. Ho sempre fatto sport ma a livello agonistico solo 4-5 anni in una squadra di calcio (a livelli discreti).
Praticamente fino ai 20 anni sono sempre stato sovrappeso, poi ho deciso di dimagrire e con il tempo ci sono riuscito (ho iniziato a giocare a 23 anni). Da un paio d'anni ho cominciato a praticare la palestra e devo dire che mi sono appassionato abbastanza. Fisicamente, in tutte le zone del corpo sto bene tant'è vero che se parlo con chi mi conosce e mi vede vestito dice che sono pazzo (meno male che le foto mi danno ragione o penserei di essere malato...) sono stato da una nutrizionalista nella speranza che mi potesse aiutare ma praticamente mi ha detto che l'alimentazione che seguivo andava bene e che il mio problema è un sovrappeso di 3-4 kg tutti concentrati li. Il mio problema è il grasso localizzato nella parte bassa dell'addome e tutto intorno. Se metto un jeans o un pantalone stretto mi trabocca, e questo mi crea non pochi problemi. Mi vanno pantaloni taglia 46 ma non posso indossarli stretti!!! Ho anche notato che come mangio mangio i cambiamenti sono sempre proporzionati, se dimagrisco o ingrasso se ne vanno tutti insieme, come se sta "panza" fosse parte del mio corpo base!!
Vorrei sapere se esiste un trattamento che associato ad una sana alimentazione e una discreta attività fisica (3-4 sedute di allenamento) mi aiuti a rimuovere l'adipe localizzato. Ho sentito parlare di cavitazione ma funziona veramente?
Esistono altri tipi di terapie?da chi mi posso rivolgere?
Vi posto anche la mia alimentazione in grandi linee
COLAZIONE: latte scremato cn cereali integrali
SPUNTINO: un frutto
PRANZO: 100gr di pasta + cucchiaio olio + parmiggiano + carote crude
SPUNTINO: un frutto
CENA: 250gr di pollo + verdure

Ovviamente varia e non è la stessa tutti i giorni, ma le variazioni è inutile scriverle ... grossomodo hanno lo stesso apporto calorico-proteico-grassi ....
[#1] dopo  
Dr. Dario Graziano
44% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
in molti casi gli accumuli adiposi in sede addominale nel sesso maschile sono di difficile soluzione con l'alimentazione.
Se chi segue la sua dieta non ritiene opportuno praticare degli aggiustamenti e se i miglioramenti stentano a vedersi le consiglio di contattare uno specialista in medicina estetica o chirurgia plastica della sua zona che le consiglierà sicuramente il trattamento più indicato.
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Dottore scusi se glielo richiedo ma non ho avuto risposta ad una domanda ... la cavitazione funziona veramente (intendo quella estetica) ?
C'è differenza con la cavitazione medica (in termini di efficacia) ?
Io ho letto da qualche parte che cambia la potenza delle macchine utilizzate ma che se lo strato di grasso non è tanto andrebbe bene in egual modo ed efficacia la cavitazione estetica rispetto alla medica , è giusto ?
[#3] dopo  
Dr. Dario Graziano
44% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
funziona ma si deve aspettare risultati strabilianti. Non è una lipoaspirazione!
[#4] dopo  
Dr.ssa Sarah Marchionni
24% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
buona sera,
ha due possibilità risolutive.
Prima soluzione: trattamenti medici, ovvero Cavitazione o Carbossiterapia. Trattamenti efficaci se associati a dieta e ad attività fisica. Risultati buoni. N di sedute variabile. La carbossiterapia ossigena il tessuto in cui è accumulato il graso e lo mette a disposizione dell'organismo che lo deve consumare, inoltre frantuma una parte di globuli di grasso. La cavitazione comprime i globuli e in parte li rompe, mettendo sempre a disposizione l'energia sotto forma di grasso che dovrà consumare. La cavitazione ha effetti migliori sull'esternocoscia e sulla buccia d'arancia. La carbossiterapia è più efficace per perdere volume.
seconda soluzione: la liposuzione. Risultato strabiliante. Nell'uomo generalmente viene scolpito il ventre; con un pò di attività fisica successiva all'intervento, la muscolatura si disegna molto bene.
Spero di essere stat esauriente.
Drssa Marchionni
[#5] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Salve,

ho trovato un centro estetico che potrebbe effettuarmi la cavitazione ma ho alcuni dubbi .... come faccio a riconoscere una macchina efficace ed efficiente da una che magari è mediocre se non meno?
Inoltre il titolare del centro mi ha detto che oltre alla cavitazione devo sottopormi a delle terapie di pressoterapia e pedana vibrante ogni volta che faccio la cavitazione e subito dopo perchè necessarie a far dissolvere le particelle di grasso che si sono disciolte con il trattamento è vera quest'affermazione o serve solo a farmi spendere in più?Se facessi solo la cavitazione (senza pedana vibrante e pressoterapia) potrei incorrere a qualche sorta di problema ?
Inoltre ho letto in giro che le sedute di cavitazione devono essere fatte con una frequenza massima di una ogni 7 giorni, è corretto?

grazie