Utente 493XXX
Salve,
sono una paziente allergica dalla nascita, le mie allergie variano dal polline, alimenti fino ai medicinali.

POichè nel periodo primaverile che per me va da marzo a settembre soffro di rinite allergica, lacrimazioni degli occhi,orticaria,tosse,asma allergica con il mio medico di base siamo arrivati alla soluzione per limitare tutte queste cose il trattamento con antistaminici ( kestine) e poi nel periodo più pesante( giugno/settembre), aggiunge una puntura di cortisone che dura circa 28 giorni. Con questo trattamento sto molto bene e vivo con serenità il periodo di forte allergia,purtroppo però mi gonfio/ingrasso vorrei sapere cosa posso fare per limitare il gonfiore e l'ingrassamento poichè quest anno nel periodo più pesante mentre sarò in cura con cortisone e antistaminico dovrò sposarmi e non vorrei sembrare un bombolone alla crema.Cosa posso eliminare nella mia alimentazione??cosa devo mangiare di più??l'attività fisica conta molto??Farmi una passeggiata a passo veloce di circa 1 h al giorno può servire?!??!
vi ringrazio per l'attenzione e vi saluto cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
L'attività fisica va sicuramente bene.
Sarebbe meglio evitare la puntura di cortisone e usare farmaci come spray nasale e collirio ed eventualmente inalazione per l'asma.
Per i prossimi anni potrebbe fare anche un vaccino sublinguale che riduce i sintomi senza dare effetti collaterali.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 493XXX

Iscritto dal 2007
Gent.mo Dr Schroeder,
la ringrazio per la risposta, utilizzo come spray nasale Aircort 100, per inalazione utilizzo Ventolin 100,il collirio non l'ho mai utilizzato!!!L'ipotesi vaccino è stata vagliata sia da me che dal mio medico di base ma purtroppo non riesco a trovare i medici per poter fare la prova allergica sul vaccino, poichè io sono risultata allergica anche ad alcuni vaccini.Diciamo che la mia storia di allergie conta già ben tre shock anafilattici dove ogni volta mi hanno preso per i capelli,indi quando racconto tutto ciò i medici meno cose possono fare e prescrivermi meglio si sentono.
Lei comunque mi consiglia di non fare la puntura di cortisone,anche se la mia allegia primaverile è già iniziata da un mesetto....non oso immaginare come starò messa in quei giorni con fazzolettini, starnuti, e lacrimazione.
grazie comunque

[#3] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Shock anafilattici da che cosa?
Non dico di non fare la puntura ma purtroppo è un medicinale molto forte con effetti collaterali, se non ci sono altri rimedi può anche andare bene, ma se abbiamo alternative credo sia meglio ridurre gli effetti negativi.
Cordiali saluti