Utente 199XXX
Salve,
da circa 10 anni ho perso del 50% funzione evacuativa infatti non riesco MAI a scaricare del tutto le feci e al tempo stesso perdo muco, sangue, siero senza sosta.
Ho gia fatto tutta la routine e tutti gli esami presso coloproctologia e gastroenterologia ma non m hanno trovato niente, e' tutto apposto.
La defecografia ha infatti rilevato solo un piccolissimo prolasso mucoso (e non rettale) e la colonscopia/biopsia non ha rilevato nessuna malattia ne' infiammazione intestinale di nessun tipo.
Il piccolo prolasso mucoso diagnosticatomi non giustifica assolutamente la perdita della mia funzione evacuativa.

Nessuno si e' MAI pronunciato sulla causa della perdita della mai funziona evacuativa.
Almeno voi sapete dirmi qualcosa ?

Siccome sono sicuro che NESSUN medico del mio ospedale abbia la capacita' di aiutarmi, mi sapete dire se posso richiedere la pensione di invalidita' per questa mia disfunzione ?
Arrivederci.
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Caro utente
Prima di rispondere al tuo quesito sono andato a leggere le tue precedenti richieste di consulto.Da una attenta lettura si comprende che sei affetto da una sindrome da ostruita defecazione, defecograficamente diagnosticata,dove ,anche se da te cosiderata banale la causa è ben chiara"Intussuscezione".L'intussuscezione occlude nel momento del ponzamento il canale anale impedendo l'espulsione del materiale fecale.Questo momento è sufficiente a giustificare anche gli altri sintomi che riferisci.L'azione traumatica del materiale fecale e del prolasso(intussuscezione) è causa di sanguinamento a contatto con il tessuto emorroidario e spiega anche la iperproduzione di muco.Inoltre affermi di aver necessità di andare in bagno appena mangi,probabilmente soffri anche di una sindrome dell'intestino irritabile, dove le turbe del transito del contenuto intestinale assumono perciò aspetti diversi: stitichezza più o meno dolorosa, alternanza di stipsi e diarrea, diarrea mattutina, o dopo i pasti , accompagnata o non da manifestazioni dolorose, semplice emissione di filamenti di muco.Per Tali motivi ritengo che la "semplice" intussuscezione, sufficiete a spigare la tua sintomatologia, necessiti di una correzione.
Saluti Dr.Giuseppe D'Oriano
[#2] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2006
Salve dott. D'Oriano e grazie per la sua esauriente risposta.

Tuttavia il mio problema non e' l'intussuscezione bensi' il fatto che appena mangio devo andare subito ad evacuare muco che non dovrei evacuare se non mangiassi.
Ebbene, tutti gli esami (colonscopia, defecografia, etc...) non rilevano nessuna malattia del colon ne' dell'intestino e quindi non sono affetto dalla sindrome dell'intestino irritabile.
Inoltre ho gia preso tutti i farmaci contro qualsiasi malattia intestinale e tali farmaci hanno sempre e solo fallito.
Come posso quindi guarire da questo muco cronico dopo il mangiare ? (ho gia fatto tuti gli esami...)
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Questo segno caratteristico, (appena mangio devo andare subito ad evacuare muco che non dovrei evacuare se non mangiassi.) si definisce stimolo gastro-colico è frequente nei lattanti ed è la conferma nell'adulto di malattia funzionale dell'intestino.La diagnosi di sindrome dell'intestino irritabile è clinica.La colonscopia etc,etc escludendo altre patologie organiche ne è la conferma.In riferimento a quando hai scritto e al referto defecografico(da circa 10 anni ho perso del 50% funzione evacuativa infatti non riesco MAI a scaricare del tutto le feci e al tempo stesso perdo muco, sangue, siero senza sosta) oltre alla sindrome dell'intestino irritabile e presente una sindrome da ostruita defecazione.Penso che tu abbia bisogno di un ulteriore consulto coloproctologico,per poter chiarire definitivamente la causa dei tuoi disturbi e stabilire a quale delle patologie spetta la priorità terapeutica.
Saluti Dr.Giuseppe D'Oriano
[#4] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2006
Salve,
grazie ancora per la Sua precisa risposta.
Il problema e' che in ospedale non trovo MAI nessun medico che mi dica con chiarezza cosa io abbia nel senso che TUTTI i medici che ho visto non si pronunciano MAI e cosi io resto malato.
E se mi pronuncio io sulla mia malattia loro mi contraddicono automaticamente.
Ho gia fatto troppi consulti coloproctologici, anche a pagamento (300 euro a visita) ma non mi hanno mai chiarito niente.
L'unica nozione che mi hanno dato in piu' a quella che io sia affetto da malattia psicosomatica ma io non ci ho mai creduto.
Attualmente sono in lista d'attesa per l'intervento chirurgico di rimozione del prolasso mucoso ma i sanitari mi hanno gia detto che non sanno la data del mio intervento in quanto c'e' una lista d'attesa ENORME sia nel mio sia negli altri ospedali della mia regione.
Ma comunque mi hanno anche gia detto che l'intervento chirurgico potrebbe non guarirmi del tutto.
Il problema ora come ora e' farmi smettere di evacuare muco subito dopo che mangio un qualisiasi alimento (anche leggero alimento).
1) Come posso fare per curare/farmi curare la sindrome da intestino irritabile ?
2) Quali sono le malattia funzionali dell'intestino ?
3) Che tipo di farmaci (al cortisone ?) devo chiedere in proposito al mio medico di base ?
Grazie e arrivederci.