Utente 198XXX
Buongiorno.
Io e mio marito ci siamo sottoposti ad alcuni esami per problemi di infertilità.
Mio marito ha fatto 2 spermiogrammi da cui è risultata azoospermia. Su consiglio dell'andrologo ha eseguito una biopsia testicolare.
Vi riporto l'esito dell'esame istopatologico:

MATERIALE PERVENUTO: didimo destro, biopsia
NOTIZIE CLINICHE: parenchima didimario dx. Azoospermia
QUESITO DIAGNOSTICO: tubuli seminiferi? linea germinale? spermatozooi?
DESCRIZIONE MACROSCOPICA: materiale bianco-giallastro friabile di cm 1x0.6x0.2 incluso in toto
DIAGNOSI: parenchima didimario caratterizzato da tubuli definiti da scarsa quota delle cellule del sertoli, prevalenza di spermatociti primari, scarsi spermatidi e spermatozooi.
Assenza dell'interstizio e delle cellule di lyedig.

Mi chiedo se con questo referto dobbiamo rassegnarci a non avere mai un figlio nostro e se esiste qualche possibilità.

Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il quadro bioptico sembrerebbe permettere il ricorso ad una fecondazione assistita (TESE).Immagino che il campione sia stato congelato.
Comunque,la parola che conta e' quella dell'andrologo di riferimento. Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
No, purtroppo non è stato congelato. Ci siamo rivolti ad un centro di primo livello e non l'hanno fatto.
La mia domanda nasce dal fatto che l'andrologo a voce ci ha detto che non c'era niente e che quindi l'unica strada è quella di rivolgerci all'estero per l'eterologa, invece leggendo il referto ci è venuto qualche dubbio dato dal fatto che qualche spermatozoo è stato trovato.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...si rivolga,a Piacenza,al Dr. Maretti.Cordialita'.
[#4] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Cito dalla Sua lettera:
"DIAGNOSI: parenchima didimario caratterizzato da tubuli definiti da scarsa quota delle cellule del sertoli, prevalenza di spermatociti primari, scarsi spermatidi e spermatozooi.
Assenza dell'interstizio e delle cellule di lyedig."

Il quadro potrebbe essere riferibile ad una alterazione congenita nota come "aplasia delle cellule di Leydig".
E' richiesto innanzitutto un approfondimento in questo senso, per il resto mi associo al suggerimento del Dottor Izzo, poichè mediante prelievo testicolare è possibile tentare una fecondazione artificiale (ICSI). Cordialità.

[#5] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Vi ringrazio per le risposte. Proverò a contattare il Dott. maretti sperando che i referti che abbiamo siano sufficienti.
Cordiali saluti