Utente 198XXX
Buongiorno,
sono un uomo di 33 anni.
Dagli ultimi esami del sangue ho notato il valore dell'alanina aminotransferasi alt 100 (0-40 come riferimento).
Sono in attesa ovviamente del parere del medico in quanto non presente tutta la prossima settimana. Ovviamente sono molto preoccupato.
Vorrei sapere cosa indica questo valore così alto.
Bevo vino alla sera, mangio relativamente bene, esagero in questo qualche fine settimana al mese. Ho problemi di ansia e stress.
La sera prima degli esami del sangue ho fatto cena e bevuto 4 bicchieri di vino e un amaro digestivo.
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Si tratta probabilmente, se isolata, di un danno epatico. Può essere ampiamente giustificata dalla quantità molto elevata di alcool assunto la sera prima. Reitero, come sempre faccio, che è essenziale conoscere il motivo per cui sono state richieste le analisi e cosa il Collega stesse cercando; chiedere controlli senza sapere cosa si cerca è assolutamente inutile.

Il Suo Medico di Medicina Generale non può essere assente una settimana: deve aver lasciato un sostituto di cui si fidi.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la celere risposta dottot Benci.
Il mio medico ha lasciato un sostituto ma aspetto il suo ritorno mercoledì prossimo.
Gli esami del sangue e delle urine mi sono state prescritte per astenia e un dolore retrosternale che appre al mattino subito dopo il risveglio se provo a sgranchirmi.
Inizialmente si pensava a dolore da reflusso ma trattato con pillole delle quali non ricordo il nome il dolore continua.
In seguito presento ernia inguinale allo stato iniziale e lieve varicocele allo stato iniziale.
[#3] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

Grazie per i chiarimenti. Con tutta la cautela che un consulto a distanza impone, Le confermo la mia impressione.

Saluti :)
[#4] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore,
danno epatico vuol dire che ho problemi al fegato?
Uqali patologie possono essere prese in considerazione?
Entro i limiti (nel mio caso 100) rilevati si tratta di qualcosa di irreversibile secondo il suo parere?
Grazie ancora
[#5] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

Di solito bisogna pensare al quello che è più frequente e probabile prima di altro. Apparentemente, da quanto racconta, il suo "problema al fegato" più probabile è l'assunzione di un'elevata quantità di alcool la sera precedente. Ci possono essere centinaia di altre patologie (o anche non patologie) in gioco ma sono meno probabili.

Il fegato ha degli ottimi poteri rigenerativi ma, quando il superlavoro è frequente e pesante, si esauriscono. La linea di condotta più prudente sarebbe quella di mantenere una buona igiene alimentare. Sono certo che il Suo Medico di Medicina Generale sia in grado di consigliarLa in questo senso.

Saluti.