Utente 198XXX
Gentili medici

Le dimensioni del mio pene alla massima erezione sono 12.0 - 12.5 cm dal pube fino alla punta del glande, ma affondando leggermente il metro sulla pelle si potrebbe arrivare a qualcosa più di 13 cm.
Generalmente se l' erezione non è proprio al top non misura più di 12 cm.
La circonferenza invece è di circa 11.2 cm ma solo alla base perche poi si assottiglia avendo una forma conica e leggermente appiattita (come fosse "a punta"): in pratica a metà pene la circonferenza è di circa 9.5 cm e il glande è decisamente più piccolo del resto dell' organo e direi molto inferiore rispetto a quella di molti attori porno che si vedono nei siti hard.
La misura della lunghezza allo stato di riposo è difficilmente quantificabile visto che varia considerevolmente in base alla temperatura esterna, stato d' animo e quindi irrorazione sanguigna, comunque diciamo 4 - 5 cm.

I pochi contatti con le donne che diciamo sono stati più per "consultazione" che per relazione vera e propria mi hanno lasciato deluso e profondamente ferito: difatti loro mi hanno detto senza mezzi termini che ho un pene piccolo per un rapporto vaginale soddisfacente.
Da considerare che prima di tali esperienze assumevo il Sildenafil per avere una erezione più valida.

Conseguenze: temo di rimanere solo a vita.


DOMANDA: Vorrei sapere se queste misure potrebbero andare bene ad alcune donne oppure necessariamente dovrei sottopormi ad un intervento di Falloplastica per poter avere una vita sessuale regolare.

In attesa di una risposta vi auguro BUON LAVORO

Cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Caro utente, viene da chiedersi: ma che donne ha frequentato? Le dimensioni del pene (su cui esiste ormai una letteratura spropositata) sono raramente il vero problema. Il Suo pene è perfettamente in grado di assolvere alle sue funzioni, la Sua testa- mi perdoni - meno. Viviamo in un periodo in cui la fragilità maschile si manifesta attraverso mille frustrazioni, tra cui quella delle dimensioni del pene. Non può paragonarsi agli attori porno: è chiaro che quelli appartengono alla schiera dei più dotati, anche se non necessariamente sempre graditi. Si legga il kAMASUTRA, invece delle tabelle delle misure, dove con saggezza si parla anche di dimensioni (problema di uomini e donne allo stesso tempo). Penso ne potrà trarre grande beneficio. Cordiali saluti!
[#2] dopo  


dal 2011
Gentile Dr. Enrico Conti
Potrebbe certamente darsi che le donne che mi hanno giudicato hanno fatto per sottovalutarmi e sconsiderarmi come per ferirmi.
Io le posso assicurare che certo la mia testa non è apposto, ma esistono e come donne che badano non poco alle dimensioni del pene!!!!
Se finora mi sono capitate di queste non so proprio cosa farci.

Importante: Tanto per saperlo, mi potrebbe riferire le misure giudicate normali (non solo dal punto di vista biologico-riproduttivo, ma anche sessuale come piacere) del pene nella popolazione Italiana?

Saluti, Cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Ma guardi, esiste un articolo mininforma anche su questo portale mi sembra, comunque Lei rientra assolutamente nella normalità da quel punto di vista. Per quanto riguarda il problema del piacere sessuale e della morfologia dei genitali, siamo nel campo dei gusti personali e del galateo e non certamente della scienza: insisto a consigliarLe la lettura del Kamasutra. E' illuminante anche sotto questo profilo. Ancora cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Il suo pene è ai livelli inferiori della media che oscilla tra la sua misura e i 15 cm in erezione.Capisco e in parte condivido il suo disagio che è difficile rimuovere dandole delle cifre.Peraltro oggi si ricorre costantemente alla chirurgia plastica per correggere "difetti" molto più insignificanti del suo.Vi è la concreta possibilità di ottenere un miglioramento delle sue condizioni ricorrendo a trattamenti chirurgici e fisici in grado di far guadagnare qualche centimetro con maggiore soddisfazione sua e delle sue partners.
[#5] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Bisogna aggiungere che il trauma di sentirsi giudicato per le dimensioni dei genitali ha diverse facce. Non è certamente facile la Sua attuale condizione di insicurezza. Le donne che apprezzano le misure abbondanti ci sono e come, ma questo fa parte della varietà del creato. Oggi le donne sono più sfacciate su tali aspetti e i maschi sono nell'angolo del ring. Valuti bene quale strada intraprendere per... proseguire il match! Ancora cordiali saluti.
[#6] dopo  


dal 2011
Ringrazio sia il Dottor Ernesto Fina e sia il Dottor Enrico Conti: Siete stati entrambi molto esaudienti e comprensivi del mio problema.

La mia domanda iniziale era solo per sapere se morfologia e dimensioni del pene erano regolari o meno e adesso ho le idee più chiare, ma quanto ad una eventuale risoluzione aspetterei prima di optare per un intervento chirurgico:
apprezzo i consigli del Dott. Fina, ma ho un certo timore della sola parola chirurgia!!!

Semmai vorrei sapere se esistono dei rimedi non chirurgici efficaci in alternativa alla falloplastica,
lascierei stare le operazioni a chi purtroppo ne ha proprio davvero bisogno.


Cordialmente
[#7] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Se proprio insiste, legga questo. Personalmente non condivido comunque il metodo è stato provato con scientificità. Cordiali saluti.

http://www.livescience.com/3381-penile-extenders-work-doctors.html
[#8] dopo  


dal 2011
Grazie