Utente 159XXX
Esimio prof. la prego di esaminare il caso che il sottoscritto Le prospetta : Ho 73 anni da 1984 a seguito di una forte aritmia cardiaca notturna,mi sono recato immediatamente dal Cardiologo( allora USL)che ha rilevato pure a distanza di ore unfrequenza del ritmo cardiaco di 100 puls.ma con pressione arteriosa normale.Nell'occasione,su sua richiesta, gli dissi che mio padre era deceduto per ictus celebrale. Il dott. mi prescrisse 1 compressa di Seloken 100 per tenere a bada sia l'insorgere di una eventuale ipertensione sia la ritmia cardica. Negli anni non ho avvertito alcun disturbo,sino a quando il 2003 è apparsa la ritmia ed è iniziata a comparire,tra l'altro, l'ipertensione ,non molto evidente 150/70/80. Ora l'ipertensione si è mantenuta a livelli medi normali 135/80 ,140/70, pulsaz. 62/65.Orbene dal mese di dicembre u.s e a giorni alterni mi si verifica una leggera artmia che dura pochi secondi ma quando arriva mi provoca fastidio.L'altra notte l'ho avvertita in modo più accelerato 120 ma la pressione era normale 135/80 Senza consultare il medico ho assunto una compressa di Almaritym,dopo poco il ritmo si e normalizzato.Il cardiologo mi ha fatto eseguire parecchi ECG ed Ecografia,senza però rilevare nulla di grave tranne,che si rileva dall'Ecografia: VENTRICOLO sinistro di spessori ai limiti superiori della norma,normali volumi e normale funzione contrattile globale e regionale.Iniziali segni di alterato rilasciammento diastolico..Atrio sinistro lievemente ingrandito(vol.4c 63 mL..)Il dott. dice che non è grave e che la ritmia è provocata dagli "spessori"del ventricolo sininistro. Con i vari ECG non si riesce mai a riscontrare tali anomalie ritmiche.La informo che il mio dott.re dice che sono un soggetto ansioso.Non uso alcolici,non fumo,non faccio stravizi.Mi è stata prescritta la nuova terapia così distinta : Osipine 20-Eneprene 20 Vasoteric, è stato aumentato il Seloken 100 da 1 comppressa a 1 e 1/2 die.No Almaritym .Conduco una vita da pensionato "sedentario" seguo dieta men che mediterranea,peso 59 kg.su 152 di H. Colestorolo 194-Glicemia94-Trascorro ore ed ore sul PC. Mi rivolgo a Lei per un suo parere,ovviamnete senza alcun impegno da parte sua.Ma per me molto importante.Le volevo chiedere se esiste un apparecchio ELETTRONICO di RILEVAMENTO ECG ,da utilizzare in casa,trasmettendo i dati in qualche centro di cardiologia,come quello esistente a Milano.Oppure sono un anziano da "rottamere"? Nell'attesa Le invio cordiali Saluti e ringraziamenti, Tony

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La cosa piu' importante che lei deve fare e' applicare un HOLTER CARDIACO delle 24 ore p3er valutare se quelle che lei riferisce siano banali extrasistoli oppure episodi di fibrillazione atriale parossistica. Sicuramente anche dove lei abita ci saraq' la possibilita' di fare questo esame; ci sono anche altri tipi di registratore che si chiamano "cardio-bip" che vengono applicati facilmente dallo stesso paziente solo in concomitanza degli episodi aritmici e che permettono quindi di esaminare i tracciati registrati durante i sintomi.
Se si osservassero episodi di fibrillazione atriale parossistica la terapia dovrebbe essere modificata , iniziando anche un anticoagulante orale.
cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2006

Gent.mo dott. in merito a quanto da lei consigliatomi e per questo non ho modo come ringraziarla.Lei è stato veramente gentile.Ho rifatto per ben due volte ECG e nulla è stato riscontrato. Però le devo dire che ho notato che tale mio aumneto di ritmio cadioco mi si è manifestato proprio la notte di Natale e non ultimo il giorno di Pasqua Le dico questo perchè per combinazione in fatto di cibo sono andato fuori del mio modesto consumo giornaliero (a peso e senza sale) onestanmento sono uscito fuori "regola" e a 73 anni credo che non sia un fatto naturale,anche perchè ho una lenta digenstione. Vede la notte tra lunedi e martedì,quindi mi si è rioresentata l'aritmia(con alti e bassi) al mattino volevo andare in ospadela ma fino a vestirmi che l'aritmia mi è passata. Forse per la paura di un eventuale ricovero!Recatomi dal Cardiologo non ha riscontrato nulla di anormale perchè l'aritmia era scomparsa.Io la prego veramente intesamnete perchè lei mi dia una mano nel senso di consigliarmi in merito con maggiore riferimento indicandomi,senza alcun impegno,dove posso reperire anche per corrispondenza un ECG Dinamico mediante cardio-beep,giustamente come mi aveva suggerito. Qui da noi(nella mia città del centro SUD non sono riuscito a trovarne.Purtroppo si trovano soltanto cardiofrequenziometri,ma non è il mio caso.Ci sarà una ditta costruttutrice in Italia. Tra l'altro, le vorrei dire che assumo Seloken 100,ma leggendo il buggiardino ho rilevato tra contro indicazioni che il farmaco provoca aritime cardiche ,puo essere il mio caso ?. Esimo dott. la prego di medesermi nelle mie cortese rihieste. Non è detto che già alla mia età debba andare in "rottamazione". La saluto con grande Stima. Antonio
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non vedo motivo di essere preoccupati. E' verosimile che lei abbia una ernia jatale e questo spiegherebbe perche la leggera aritmia da lei segnalata si sia presentata dopo qualche, seppur modesto, stravizio alimentare.
Per cio' che concerne il cardio - bip, non e' che sia un apparecchio che possa essere comprato e poi interpretato dal paziente, occcorrono infatti conoscenze elettrocardiografiche non indifferenti.
Ma non sarei benche' minimamente preoccupato.
Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org