Utente 160XXX
Buongiorno ai Gentili Medici, sono stato operato di cataratta, inserita IOL Torica Monofocale, risultato dopo l’operazione che puntava all’emmetropia, ipermetrope di +0.75 D ed astigmatico di solo -0.25 D, nonché presbite di 3.00 D.
Ora, dopo 7 mesi l’ipermetropia è scesa a +0.50 D ed astigmatismo confermato ed infatti con gli occhiali prescritti inizialmente vedo evidenti aloni alle luci notturne.
L’ottico però mi ha detto che il cristallino non è molto limpido e c’è un inizio di cataratta secondaria ed in effetti mi sembra che questi aloni alle luci ora incomincio a vederli anche senza occhiali.
Mi chiedevo se questo apparente miglioramento sia dovuto alla secondaria e nel caso di intervento con yag laser tornerei nelle condizioni iniziali.
Chiedo questo poiché tocca all’altro occhio dove è prevista ancora la torica, il chirurgo ha deciso di puntare ancora all’emmetropia e non ad una leggera miopia, ha preso come riferimento il primo occhio venuto piuttosto bene poiché l’ipermetropia nell’ultima misura è di solo +0.50 D, il controllo dall’ottico l’ho fatto dopo.

Infine vedo dei riflessi nell’occhio operato specie quando mi trovo sotto a lampade a basso consumo, il fenomeno rispetto ai primi mesi è andato leggermente a diminuire, chiedo una spiegazione e se possono ricomparire in modo notevole dopo Capsulotomia da Yag Laser.
Mi piacerebbe sapere se la cataratta secondaria normalmente progredisce o se può fermarsi e se, nel caso di intervento, ci siano complicanze oltre che per i riflessi anche alla rotazione della torica nel sacco e perdita del suo potere al cilindro.

Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Caro utente,

La "cataratta secondaria" determina una perdita della sensibilità al contrasto: quasi mai incide sul "miglioramento degli aloni" o sui valori della refrazione (nel Suo caso, sull'ipermetropia). La cataratta secondaria tende lentamente a progredire e, prima o poi, va eliminata con la "capsulotomia con yag-laser".

Le lenti toriche sono attualmente la miglior soluzione per i soggetti astigmatici che devono sottoporsi ad intervento per cataratta e, generalmente, mantengono per sempre la propria posizione all'interno della capsula che le contiene.

In bocca al lupo per il Suo secondo intervento! ;-)