Utente 371XXX
Sottoposto a trapianto di cellule staminali nel luglio 2002 perche' affetto da LMC, mi ritrovo a distanza di tempo, il periodo piu' o meno coincide con la sospensione della ciclosporina, a fare i conti con questa patologia. Astenia diffusa e terapia cortisonica.
A distanza di 3 mesi e cioe' quando e' stata indviduata la connettivite e con trattamento cortisionico in fase calante comincio a sentirmi meglio. Associata alla terapia cortisonica assumo Bioarginina e tonici vari.
Mi piacerebbe sapere se la terapia è giusta e s posso fare meglio.
Giulio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Angela Napolitano
24% attività
0% attualità
0% socialità
NOLA (NA)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2004
Purtroppo le malattie immunologiche hanno andamento cronico. La terapia è diversa a seconda se si tratti di "spegnere " la fase acuta, piuttosto che mantenere i sintomi sotto controllo in modo cronico.
L' obiettivo finale è personalizzare il dosaggio di farmaco che tenga sotto controllo i sintomi e dia meno effetti collaterali possibili; il farmaco che risponde meglio a queste caratteristiche è appunto il Cortisone, perchè rispetto agli altri immunosoppressori è il più sicuro e tollerato.
In bocca al lupo. Dott. Angela Napolitano.
[#2] dopo  
Dr. Angelo Nigro
20% attività
0% attualità
0% socialità
()
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2004
Getile Signore,
mi pare che nel suo caso debba essere necessario un approfondimento diagnostico. La sola astenia non può assolutamente far fare diagnosi di connettivite indifferenziata. la presenza di altri sintomi o segni, qualora confermano questa diagnosi, potrebbero richiadere per il trattamento altri farmaci oltre i corticosteroidi.
Cordiali Saluti
[#3] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Caro amico, concordo con il Collega Nigro circa la nacessità di una diagnosi differenziale. In ogni caso non mi stupirei se la Sua sindrome attuale rappresentasse una sequela della terapia immunosoppressiva, per cui i cortisonici non mi paiono la soluzione più appropriata. Cordialmente.