Utente 198XXX
Gentilissimi Dottori vi espongo un quesito, spero di essere succinto ed esplicativo, età 33 corporatura buona 1,82 x 86Kg per anni ho praticato sport, nessun problema genetico evidenziato nessuna forma di carcinoma o che ai testicoli, operato però verso i sei sette anni di criptorchidismo al testicolo destro, ma non atrofico allo stato d'oggi. Nel 2009 spermiogramma e risultato azoospermia, inizia l'iter Presso il Policlinico le Scotte di Siena, esami su esami tutto nella norma si procede con una biopsia testicolare, risultato positivo vengono prelevati spermatociti e crioconservati per una Fivet o Icsi fatta a Febb.2011, non andata a buon fine, dopo due anni ci si rimette in lista ma nel frattempo notano che i valori FSh Lh sono bassi al limite del minimo se non oltre, così come il Testosterone ed il Testosterone Libero , mi consigliano di provare con un terapia a base di Menotropina (Meropur due volte a settimana mart e giov. 2 polveri più un liquido, fino a maggio giugno 2011, ora vorrei chiderVi dato che la libido sembra essere regolare ma non troppo a giorni alterni, erezioni mattutine frequenti (nonostante lavoro da fabbrica con turnazioni sulla notte) il livello dello eiaculato spesso scarso ci vogliono più giorni per recuperare da un rapporto sessuale, è possibile abbinare alla menotropina un farmaco per riportare il testosterone a livelli senza avere complicanze, a Siena non ho avuto risposta anzi la tesi è che con la menotropina si ottiene il risollevamento anche del testosterone, e se, comunque il basso livello di eiaculato dipende anche da questo oppure ha un'altra origine vorrei un aiuto in quanto dopo due anni sta diventando un odissea, e comunque a livello psicologico non ho problemi, il desiderio c'è ma dopo un rapporto di 30 40minuti nei giorni successivi sono solo appagato, ma non sento quella frenesia di riavere un rapporto immediato o subito al mattino dopo, accetto qualsiasi consiglio soprattutto per riavere uno eiaculato soddisfacente e un testosterone nella norma, vi ringrazio e resto in attesa. M.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Da quello che ci scrive, in modo un pò confuso, non riusciamo a capire la precisa diagnosi che le è stata fatta per la sua azoospermia.

Poi, sulla terapia indicatale, ha ragione l'andrologo consultato perchè il farmaco consigliato contiene anche dell'LH che è la gonadotropine che stimola le cellule di Leydig che a loro volta, a livello testicolare, producono testosterone.

[#2] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Mi scusi, è proprio quello il problema non è stata data una causa alla mia azoospermia, si presuppone possa dipendere dall'intervento eseguito verso i 6 anni di criptorchidismo al testicolo destro, il punto che dopo due anni di visite esami e preparazione alla stimolazione ormonale di mia moglie, e visto che il primo tentativo di ICSI non ha avuto successo, rianalizzando i miei esami si sono accorti dei valori bassi e quindi, dato che la biopsia testicolare aveva dato speranza si è deciso di provvedere ad una stimolazione anche per me con menotropina sperando che da qui a maggio si possa trovare in uno spermiogramma presenza di spermatozoi anche poco mobili, per poi poter procedere ad una ICSI, anche a me piacerebbe sapere come mai sono azoospermico in quando tutti gli altri esami eseguiti non hanno dato riscontri degni di nota, a loro detta, anche l'ecografia (eco-doppler) non ha dato nulla di che solo un ispessimento del didimo sul testicolo sinistro, avendo nontato un eiaculato scarso immaginavo di esistesse un rimedio, ringrazio.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sono state fatte anche le valutazioni citogenetiche più significative, come la mappa cromosomica e la ricerca di eventuali microdelezioni del cromosoma Y ?
[#4] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Si anche quelle forse è stata una delle prime valutazioni fatte, l'unica cosa che non è mai stata affrontata non so se magari non è stata ritenuta decisiva è la possibilità di avere dei condotti occlusi, grazie.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
L'assenza o la presenza di un'ostruzione delle vie seminali viene quasi sempre valutata subito, all'inizio con ecografie mirate e, a volte, già una esame obbiettivo attento e ben fatto conferma od esclude questo problema clinico.

Detto questo poi un FSH non mosso già può far pensare ad un problema ostruttivo oppure ad un problema centrale a livello ipotalamo-ipofisario.

Se desidera avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html .

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Quindi nulla di risolvibile, se non con un intervento chirurgico? Bene andrò a consultare l'articolo, e per quanto riguarda il volume dello eiaculato non c'è un rimedio "naturale"? grazie.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se non è stata fatta una precisa diagnosi della causa dell'azoospermia poco altro le possiamo dire da questa postazione.