Utente 124XXX
Gentili dottori,
mio marito avverte da ormai parecchio tempo un forte prurito, soprattutto notturno, alle gambe. Non mi sembra di vedere ponfi o pelle particolarmente secca. Anzi usa un non-sapone per evitare un abuso di detergenti aggressivi.
Essendo un soggetto allergico a parietaria e ulivo pensavo potesse dipendere da quello ma in questo periodo non mi risulta che ci sia fioritura di tali piante.
Informandomi qua e la sul web però ho visto che le cause di prurito possono essere molteplici e anche gravi (linfomi, parassitosi, patologie epatiche, anemia, ecc.)
Quali esami consigliate in questi casi?
E quali accortezze alimentari o igieniche è consigliabile seguire?
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Genitle utente,
seppur in sede telematica e non vincolante, le posso significare che uno degli orientamenti più verosimili che seguono questi quadri dermatologici, vertono nei confronti di un "eczema asteatosico" quindi non una situazione grave.

giustamente però quando si parla del PRURITO (uno dei sintomi cardine di tutta la dermatologia) è indispensabile procedere con metodo e produrre senza alcuna ansia immotivata la visita Dermatologica: l'unica in grado di chiarire con esattezza il problema del suo partner.

carissimi saluti
Dott. Lugi LAINO
Speciaslita Dermatologo e Venereologo, ROMA