Utente 607XXX
dottore mia mamma 66 anni..
.operat anni fa per carcinoma mammario...prende feromax...
sono circa due settimane che accusa dei disturbi..
è successo la prima volta di notte...ha sentito dei forti dolori altezza sterno
che non passava...
cosi è andata dal medico curante il quale le ha detto di andare prima di tutto
dalla cardiologa...ha fatto elettrocardiogramma...risulta tutto ok...
poi è andata ieri dal gastroenterologo il quale le ha detto potrebbe trattaris
di ernia ietale
ora le ha prescritto al mattimo omeprazen e poi prima di pranzo e prima di cena
prendere peridon
quando accusa forti doloti larvasin 5 mg.
mamma prende anche pasticca pressione nebilox.
poi le ha detto di fare esfagolastroendoscopia...
le due volte in cui mamma ha accusato dolore sterno è stato di notte dopo cena...
la mi a domanda è secondo lei puoi essere ernia ietale?
anche avendo fatto eletrrocardiogramma potrebbe essere il cuore?
ha fatto anche ecocardiogramma ed è tutto ok ora il cardiologo le ha detto di fare esame sotto sforzo per vedere le coronarie..mi sto preoccupando anche perche parlando con amica i diceva che il papa accusava dei dolori al petto e infatti con coronografia hanno trovato che aveva coronarie ostruite...
cosa puo essere quindi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
le indicazioni datale dai colleghi sono più che validi, l'iter procedurale in casi dubbi come quello di sua madre prevedono sia il test da sforzo che la gastroscopia, che una volta effettuati permetteranno di ottenere una rapida diagnosi.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 607XXX

Iscritto dal 2008
quindi in questi casi fare ecocardiogramma ed elettrocardiogramma non serve a nulla visto che bisogna fare quello sotto sforzo ed escludere dubbi sul cuore?
[#3] dopo  
Utente 607XXX

Iscritto dal 2008
cioe voglio dire in questi casi il fatto che ecocardiogramma ed elettrocardiogramma vanno bene non vuol dire niente?
la cardiologa le ha anche fatto fare le scaòle...dice che tutto ok...
altra cosa...
il medico di base le aveva anch dato un farmaco, di cui non ricordo il nome...nello sbugiardino c'era scritto infatti che era proprio per angina pectoris...qundo per la seconda volta il dolore è tornato mamma lo ha preso ma non le ha fatto nulla...dopo un bel po il dolore è passato da solo...il cardio comuunque che le ha fatto ecocardiogramma le ha proibito di prendere questo farmaco e di fare ora esame sotto sforzo e vedere cosa succede...
il dolore che mamma accusa...viene sempre dopo cena...di notte...
grazie