Utente 470XXX
Gentili medici,

circa tre settimane fa, mi è comparsa una piccola desquamazione sulla pelle del pene, come se la pelle fosse secca e si staccava.
Il medico di famiglia ha diagnosticato una dermatite e mi ha dato una crema(diprosone) da mettere per 10 giorni.
Ora la desquamazione è sparita, tuttavia in quel punto la pelle è rimasta molto più chiara rispetto al resto, soprattutto dopo che mi lavo.
E' normale secondo voi?
Tengo a precisare che circa due settimane prima che comparisse la desquamazione, ho avuto un rapporto completo non protetto.
Non so se può essere questa la causa di tutto..
Non mi ha mai dato fastidi, tipo prurito o cose del genere.
Vi ringrazio anticipatamente per il tempo che vorrete dedicarmi.

Saluti
[#1] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri
28% attività
0% attualità
12% socialità
SARTEANO (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
purtroppo è uso comune, ma errato, prescrivere creme cortisoniche senza una diagnosi di certezza.
Il termine dermatite sta ad indicare solo una reazione infiammatoria della cute, ma non specifica quale sia la causa che l'ha provocata.
Certo quale che sia la causa, all'inizio della terapia cortisonica c'è sempre un miglioramento poi eventualmente se la diagnosi non è giusta il problema si ripresenterà.
Le consiglio di aspettare qualche giorno senza applicare alcun tipo di crema ( al momento è inutile farsi visitare perchè il cortisone ha camuffato il quadro originario) e di rivolgersi poi ad un dermatologo per una diagnosi di certezza.

Cordiali saluti

Dott.ssa Serena Mazzieri
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Genitle utente,

La parola "dermatite" in dermatologia significa tutto; e ciò che significa tutto è equipollente a ciò che significa..niente..

pertanto: fondamentale la sospensione di ogni applicazione di terapie topiche - come le ha già spiegato la Collega - al fine di non offuscare il quadro a chi dovrà interpretarlo.

si rivolga quidni allo Specialista Veneroelogo, nell'ipotesi telematica e non vincolante di una connessione con il rapporto non protetto cui fa riferimento.

Cari saluti
Dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo e Venereologo
Malattie Sessualmente Trasmissibili, ROMA

[#3] dopo  
Prof. Matteo Basso
24% attività
0% attualità
4% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2004
Salve,
per la diagnosi si deve giustamente rivolgere al suo dermatologo che è anche specialista in malattie sessualmente trasmissibili: sospenda la terapia cortisonica e nel mentre della visita potrebbe lavarsi con ac. borico al 3% 1 volta al giorno e vedere come va.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 470XXX

Iscritto dal 2007
Vi ringrazio per le vostre risposte.
Prenderò appuntamento con uno specialista, come mi consigliate.
Cmq, in merito all'ultima risposta, ricordo che appena mi era comparsa la desquamazione, avevo usato dell'acqua borica di mia iniziativa e la desquamazione spariva...la pelle rimaneva un pò rossa, per questo nn l'avevo più usata.
Per lavarmi sto usando il sapone saugella a ph 3.5.
Vi farò sapere come va la visita.
grazie ancora