Utente 397XXX
Gentili dottori,
vorrei esporVi un problema che mi preoccupa da 2 settimane. Una mattina mi sono svegliato con il prepuzio tutto arrossato e con prurito. Con il passare del tempo la situazione è andata via via peggiorando fino ad avere il prepuzio arrossato, un pò gonfio e con essudato biancastro. Successivamente sono andato dal medico curante che mi ha diagnosticato una postite e mi ha detto di curarla con Decoderm crema. La situazione è migliorata un bel pò, ma dove c'era dell'essudato adesso c'è una piccola ferita (come un taglietto) che mi provoca un pò di dolore e non tende a guarire. E' il caso che mi rivolga ad un dermatologo, o continuo la cura con Decoderm? Grazie mille
Cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Direi gentile utente che se il sintomo persiste sarebbe molto utile la visita dermato-venereologica anche per consocere l'esatta natura del suo problema.

se pensa di fare questa visita è consigliato sospendere le terapie (o le creme cosmeceutiche) che sta applicando.

Legga se vorrà un mio approfondimento su questi temi:

http://www.latuapelle.org/rubriche/?art=15

cari saluti

[#2] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2007
Gentile dottore,
innanzitutto grazie per la celere risposta, sono veramente in ansia per tutto ciò soprattutto perchè ho letto che anche il lichen si può manifestare con questi sintomi. Comunque non ho problemi a scoprire il glande, tranne un pizzicore o lieve bruciore. Lei che ne pensa? Inoltre per venerdì ho prenotato una visita dal dermatologo, nel frattempo come tratto la parte? Grazie ancora.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Penso che l'ansia sia in questi casi perfettamente inutile anche se purtroppo spesso insorge ed è difficile limitarla: non applichi nulla ed abbia fiducia, vedrà che tutto andrà per il meglio.

cari saluti
[#4] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille dottore, cercherò di restare il più tranquillo possibile.
Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2007
Gentile dottore,
il problema sembra essere sparito (non ci sono più arrossamenti). Mi preoccupa tanto invece, il fatto che dopo ogni eiaculazione (anche notturna) la parte del pene che entra in contatto con il liquido seminale si arrossa velocemente e devo correre immediatamente a lavarmi. Successivamente, tutto ritorna nella normalità fino alla prossima eiaculazione. Non so più cosa fare, a cosa può essere dovuta questa situazione?
[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Sta scrivendo due post sullo stesso argomento chiedendo la stessa cosa: non è corretto!
[#7] dopo  
Utente 397XXX

Iscritto dal 2007
Gentile dottore,
mi scusi veramente tanto per l'accaduto. Mi sono fatto prendere dall'ansia e dalla paura. Mi scusi ancora e grazie mille per tutto.
Cordiali saluti.