Utente 199XXX
salve a mio figlio di due anni è stata diagnosticata una ipospadia glandulare di un millimetro dall'apice del glande. Mi consigliano di operarlo per i problemi estetici e psicologici che potrà avere in futuro. Per il momento il bambino non accusa alcun problema. Volevo sapere se oltre agli aspetti psicologici ed estetici, se non lo opero, potrà essere compromessa la funzionalità e se il bambino avrà difficoltà ad urinare. Le confesso che sono spaventata dall'operazione e dal post-operatorio anche perchè il bambino è abbastanza movimentato e non sò se riuscirà a sopportare il catetere che dovrebbero mettergli.Grazie della sua attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi
28% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
buongiorno,

forse ho già replicato alla sua domanda, se così non fosse, le rispondo qui.

ogni intervento chirurgico ha le sue complicanze, l'uretroglanduloplastica come gli altri interventi necessita di un ottimo post operatorio, per i punti, il catetere e tutto il resto.

normalmente si usano piccoli cateteri morbidi proprio per il motivo di cui sopra, necessari ed utili, certo un pò fastidiosi.

si armi di pazienza e una buona dose di antidolorifici e vedrà che tutto andrà bene.

coridalità