Utente 196XXX
BUONGIORNO , SONO ALLA 34 SETTIMANA DELLA MIA PRIMA GRAVIDANZA, NON HO MAI AVUTO PROBLEMI CARDIACI , A PARTE UNA FREQUENZA SINUSALE, CHE DI NORMA , ANCHE PRIMA DELLA GRAVIDANZ ASI AGGIRAVA SUI 90 B/M . MOTIVO PER IL QUALE MI SONO SOTTOPOSTA A DIVERSI CONTROLLI CARDIOLOGICI ED ESAMI NEGLI ANNI SCORSI , E IL TUTTO E' STATO FORTUNATAMENTE ATTRIBUITO A FENOMENI DI TIPO ANSIOSO . ULTIMAMENTE MI SONO SOTTOPOSTA ( DICEMBRE 2010 ) AD ECG PER PRASSI , CONTROLLO IN GRAVIDANZA IL QUALE HA RIPORTATO ( PREMETTO CHE HO UN BRUTTO RAPPORTO CON GLI ESAMI INERENTI IL CUORE, MI AGITO MOLTO DIFATTI ) UNA TACHICARDIA SINUSALE DI 130 B/M , PER IL RESTO NELLA NORMA , E PER LA QUALE SEMPRE NELLA STESSA GIORNATA , MI E' STATO CONSIGLIATO DAL MEDICO REFERTANTE UN ECO CUORE CON REFERTO E VALORI COME DI SEGUITO :
Aorta 30 mm - Atrio S. 34 mm - Setto IV 9 mm - VS DD . 50 mm - VS.DS 32 mm - P.Post 8 mm - FS 36 %

PEP/LVET 0.00 TCI/LVET 0.00/S E-Setto mm - LV mass index 0g/m2 dp/dt max -mmhg/s - E 87 cm/s - A 68 cm /s - E/A 1.3 decel.time 150 ms

CAVITA' :
VENTRICOLO SINISTRO nei limiti di norma 2C 4C med
ATRIO SINISTRO ai limiti superiori della norma Dia 107 110 109
VENTRICOLO DX nei limiti della norma Sis 33 44 39
ATRIO DX nei limiti della norma EF% 69 60 65

IPERTROFIA - normali spessori pareti del VS
PENFORMANCE SISTOLICA GLOBALE VS normale
PERICARDIO - Versamento assente
VASI - Aorta nei limiti
STUDIO CONTRATTILITA' REGIONALE VS - nei limiti della norma

Il referto : Ventricolo sinistro di normali volumi , spessori e funzione , contrattilità globale e regionale . Normale rilasciamento. Atrio sn ai limiti superiori della norma .Sezioni dx nei limiti . Apparato valvolare aortico normofunzionante. Sostanziale normalità della valvola mitralica all'attuale stato di gravidanza .Tascurabile rigurgito aortico .PAPS non valutabile. Non versamento pericardico . Bulbo aortico ed aorta ascendente nei limiti dei tratti esplorabili.

DOPO MI E' STATO RICHIESTO DALL'ANESTESISTA UN NUOVO ECG, CHE HO ESEGUITO IERI ( MARZO 2011) E CHE HA DATO I SEGUENTI RISULTATI, AUTOMATICAMENTE .
RISULTATI : TACHCARDIA SINUSALE -POSSIBILE INGRANDIMENTO ATRIO SX
VALORI DI SEGUITO:
Freq. Ventr 116 BPM
PR Int : 131 ms
QRS dur : 80 ms
QT/QTc : 293/362 ms
assi P-R-T 56 - 68 19
IL COLLEGA CHE HA REFERTATO , LO STESSO CHE HA ESEGUITO GLIESAMI DI DICEMBRE, HA MINIMIZZATO ATTRIBUENDO IL TUTTO ALLO STATO GRAVIDICO , SALVO POI SPAVENTARMI CON DOMANDE INERENTI CASI DI MORTE IMPROVVISA IN FAMIGLIA ( PER FORTUNA MAI ESISTITI) E NON RITENENDO OPPORTUNO ESEGUIRE ALTRE INDAGINI .
IO INVECE DA PROFANA DELLA MATERIA SONO SINCERAMENTE SPAVENTATA, HO LETTO DI CARDIOMIOPATIE DILATATIVE, POSSIBILI FIBRILLAZIONE, EMBOLI ECT ECT .
IN LUCE DI QUANTO ELENCATO , SAREI FELICE DI RICEVERE UN VS GRADITISSIMO PARERE CHE CONTRIBUIREBBE A TRANQUILLIZARMI ULTERIORMENTE. GRAZIE INFINITE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
gli esami riportati francamente non rilevano elementi patologici di tale rilievo da richiedere ulteriori accertamenti, per una lieve tachicardia, che presumibilmente e' legato ad uno stato ansioso e allo stress della sua gravidanza.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
GRAZIE INFINITE DR . PER LE SUE CELERI E COSTANTI RISPOSTE.
IO ERO SINCERAMENTE PREOCCUPATA PER L'INGRANDIMENTO DELL'ATRIO SX , PIU' CHE PER LA TACHICARDIA.
NEL PRIMO ECG DI DICEMBRE 2010 , NON ERA EVIDENZIATO QUESTO PROBABILE INGRANDIMENTO ATRIALE , E L'ECOCARDIO RIPORTAVA VALORI ALTI, MA NEI LIMITI (34mm) .
MI PREOCCUPA SOLO IL FATTO CHE INVECE QUESTO ECG DI MARZO LO EVIDENZI ( ANCHE SE ''PROBABILE') , E MI CHIEDEVO SE IN TRE MESI L'ATRIO ABBIA POTUTO DILATARSI ULTERIORMENTE ( ASPETTO UN BIMBO MOLTO GROSSO) , O SE I VALORI DELL'ECG ULTIMAMENTE FATTO SIANO SUFFICiENTI A SCONGIURARE IL TUTTO ( NEL SENSO SE DANNO IDEA DELLE DIMENSIONI ATRIALI ATTUALMENTE) , EVITANDOMI DI SOTTOPORMI AD ULTERIORE ECO .
MI PERMETTO SOLO DI FARLE UN ULTIMA DOMANDA , IL CARICO DI LAVORO DEL CUORE IN GRAVIDANZA POTREBBE COMPORTARE TALI DILATAZIONI? LA RINGRAZIO ANCORA TANTO E MI RISERVERO' DI NON DISTURBARLA ULTERIORMENTE. ATTENDO UNA SUA GRADITA RISPOSTA, IN CASO CONTRARIO GRAZIE ANCORA E BUON LAVORO . CORDIALITA'