Utente 199XXX
Buongiorno sono monotesticolo dalla nascita. Mai avuto problemi se non quello dell'imbarazzo ogni qualvolta mi devo trovare nudo davanti ad altri uomini che ovviamente evito. La mia domanda è esiste la possibilità di una protesi in sostituzione del testicolo mancante, quanto dura l'intervento e quanto può costare. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Può essere facilmente istallata una protesi al silicone.L'intervento può essere eseguito in ospedale a carico del S.S.N. senza costi per lei.I tempi di attesa variano da struttura a struttura.
[#2] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Altra domanda atteso che vivo a Roma, l'intervento per la protesi, quanti giorni di ricovero necessita e se la protesi è permanente o necessita di sostituzione nel corso degli anni. Inoltre ultima domanda se è consigliabile attesa la mia età 48 anni. Grazie mille anticipatamente
[#3] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
L'intervento è eseguibile in regime di Day Surgery con al massimo un pernottamento. Preliminarmente bisogna escludere (sempre che non sia stato già fatto) che in qualche punto del suo addome non vi sia il testicolo non disceso nella sua propria sede. Questo si può fare con una RMN addominale. Se il testicolo è visibile all'indagine è opportuno rimuoverlo, poichè può andare incontro a neoplasie 10 volte più frequentemente rispetto ad un testicolo nella sua sede normale. Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno Dr. Conti, La ringrazio infinitamente per la disponibilità e la risposta chiara ed esaudiente.Consulterò un andrologo e mi farò consigliare sui passi da seguire. Comunque da una urografia fatta qualche anno addietro mi era stata diagnosticata l'assenza del testicolo sx e la presenza di un terzo rene grinzo. Madre natura ha voluto così. Grazie ancora e spero che il vostro sito continui ad esistere.
[#5] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
mmhh.. L'urografia non può dirimere se c'è un abbozzo testicolare in addome. E'sicure che non fosse una TAC, altrimenti rientra in gioco il suggerimento di eseguire la RMN. Buona giornata.
[#6] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
No, era proprio una urografia con mezzi di contrasto ed era stata consigliata e prescritta in quanto in seguito ad una risonanza magnetica alla schiena per accertare la presenza di ernie discali era stata diagnosticata una probabile cisti al rene sinistro. L'urografia invece aveva accertato che non si trattava di una cisti ma di un terzo rene grinzo. Preciso che sia in quella prima RM che in una fatta da poco sempre per la schiena forse perchè non è stato cercato non è stata certificata la presenza del testicolo mancante. Secondo lei la RM deve essere mirata a questa ricerca???
La ringrazio anticipatamente per la risposta
[#7] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Si, la RMN deve essere eseguita con il quesito specifico di "criptorchidismo" (letteralmente testicolo nascosto). Se non si trova la storia finisce qui, altrimenti conviene asportarlo per le ragioni che Le avevo detto. Buona giornata.
[#8] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno, alla fine ho deciso e mi è stato impiantato il testicolo sx al silicone. Tutto regolare e nessun problema, tranne per:
mi sono accorto che da dopo l'intervento quando mi chino in avanti il pene si ritrae all'indietro quasi del tutto come se fosse collegato ad un filo che lo tira, questo non so se prima succedeva lo stesso e se è una mia fissazione ma da qualche tempo durante i rapporti sessuali in alcune posizioni non arrivo alla penetrazione, creandomi qualche difficoltà dovendo optare per le posizioni con le quali il problema è meno sentito. Grazie anticipatamente per la risposta.
[#9] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Dalla descrizione da Lei fornita potrebbe darsi che la protesi testicolare sia molto prossima all'inguine. Questo spiegherebbe le difficoltà nel coito, Retrazioni del pene dopo questa chirurgia sono invece inverosimili. Cordialità
[#10] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Grazie Dr. Conti sempre molto gentile e puntuale nelle risposte.