Utente 199XXX
Buongiorno,
comincio dicendo che 5 giorni fa cadendo dai pattini ho ricevuto una forte contusione alla parte dx del viso all'altezza dello zigomo dx.
In ospedale mi hanno dato 3 punti sul sopracciglio ma non hanno riscontrato tramite radiografie ne fratture ossee ne fratture dentarie, a parte il grosso ematoma creatosi sullo zigomo e tutto attorno all'occhio, ho riscontrato una perdita di sensibilità su parte del viso che va dal labbro sup. dx fino allo zigomo superiore e su parte dell'arcata dentaria esterna superiore dal 1° incisivo dx fino al canino dx, la muscolatura funziona benissimo anche se è ancora doloroso muoverla.
Vorrei sapere se questa mancanza di sensibilità localizzata è normale dato il forte trauma oppure se c'è stata la lesione di un nervo facciale periferico ed eventualmente a chi posso rivolgermi?

Grazie e saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Paparo
24% attività
0% attualità
4% socialità
TERNI (TR)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2011
Gentile Utente,
La sintomatologia che Lei riferisce è conseguente ad un trauma del nervo infra- orbitario (II branca del V nervo cranico), deputato proprio all'innervazione della zona che lei descrive come scarsamente sensibile.
Tale Nervo nel suo percorso extra-cranico decorre essenzialmente nel contesto del pavimento orbitario (nell'omonimo canale) per emergere nei tessuti molli della guancia circa due centimetri sotto il contorno orbitario inferiore. Quando si verifica un trauma a carico della regione orbito-zigomatica, tale nervo, proprio per il suo decorso, risulta quasi costantemente interessato dal trauma stesso, potendo, a seconda della gravità dell'impatto, subire un danno di entità variabile. Dato importante, però, è che l'alterazione della sensibilità del territorio di pertinenza di questo nervo, in pazienti traumatizzati con evidenti edemi ed ecchimosi, impone quasi costantemente l'esecuzione di un approfondimento diagnostico di II livello (TC volumetrica del massiccio facciale per studio della regione orbito-zigomatica), per confutare con accuratezza il sospetto diagnostico di un trauma fratturativo orbito- malare.

Alla luce di quanto Lei scrive, nei limiti, tuttavia, di un consulto a distanza, le consiglio vivamente, qualora ciò non fosse già stato fatto, di rivolgersi appena possibile ad un ospedale con centro di chirurgia maxillo-facciale della sua zona affinché possa sottoporsi ad una valutazione specialistica "de visu" e, qualora il Collega lo ritenga opportuno, agli ulteriori accertamenti del caso.
Cordialmente.