Utente 199XXX
Salve pochi mesi fa è morto per un tumore al colon mio padre e siccome in famiglia purtroppo ci sono stati tantissimi casi di tumori al colon (nonno,zii, cugini...) sono molto preoccupato anche se ho solo 18 anni perchè mia zia lo ho avuto molto presto a sirca 21 anni andando anche in coma, ora i dottori delle sorelle di mio padre che abitano in Germania hanno chiamato tutti compresi i miei cugini anche più piccoli di me e gli hanno fatto la colonscopia senza problemi, ora sia io e mia sorella di 17 anni rivolgendoci hai dottori italiani (abito in prov. di Cosenza) spiegandolo quanto accaduto hanno detto che siamo troppo piccoli per fare queste cose e che ci vogliano almeno 30 anni, ma come mai invece in Germania la colonscopia la hanno fatto anche ai miei cugini anche più piccoli? cosa ne pensate voi in merito?
[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

Le suggerirei di informarsi con più attenzione. Innanzi tutto non mi è chiaro quale Collega abbia consultato, se il Suo Medico di Medicina Generale, un Gastroenterologo o un Chirurgo. Le valutazioni di opportunità possono essere diverse dall'uno all'altro.

Un suggerimento che io do sempre, comunque, è quello di chiedere al Medico consultato delle spiegazioni chiare e comprensibili, possibilmente correlate di riferimenti controllabili. Un buon Medico dovrebbe essere in grado di fornirle.

Infine, la familiarità per neoplasie del colon varia a seconda del tipo istologico. Potrebbe essere utile conoscere l'istotipo.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
grazie per la risposta vorrei dirle che questa neoplasia è ereditaria anche perchè me lo hanno assicurato anche i medici della Germnania dove mio padre si è operato, per quanto riguarda i consulti ho chiesta a diversi medici sia di famiglia e sia medici che lavorano in ospedale e che fanno proprio questa cosa e tutti mi hanno detto che prima dei 30 anni non si può fare che sono troppo giobvane per fare queste cose e che se vengono vengono almeno dopo i 40 anni, io la vorrei fare così come i miei cugini in Germania proprio per togliermi un pensiero dalla testa (anche perchè ricordo mia zia lo ha avuto molto giovane), se da lei venisse uno come me e le racconterebbe questo cosa le direbbe?
Grazie in anticipo per la risposta
[#3] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Se l'istotipo fosse uno di quelli ereditari, farei il possibile per organizzargliela. Ma a volte si deve scendere a patti con la normativa e con le Linee Guida delle strutture. Un buon modo di avere le idee chiare sarebbe quello di scrivere alla struttura e chiedere una risposta scritta a proposito dei motivi per i quali hanno rifiutato. Molto spesso questo consente a chi di dovere di documentarsi ed avere le idee più chiare.

[#4] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Sto andando veramente da tanti dottori e tutti mi dicono la stessa cosa addirittura sono andato in una struttura privata a cosenza, lei mi potrebbe consigliare un centro? sono disposto anche a venire a Roma siamo io e mia sorella di 17 anni. GRAZIE
[#5] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

No, non credo di poterLe consigliare un centro garantendole che non seguirebbero le proprie Linee Guida ma quelle vigenti in Germania.

Alternativamente, potrei suggerirLe di formulare le stesse richieste in un'area più specifica quale Oncologia o Chirurgia Generale.

Auguri.
[#6] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
grazie mille provvederò